Trasporto pubblico, nelle Marche costo dell’abbonamento mensile cresciuto del 45% in quindici anni

Print Friendly, PDF & Email

Costi bassi ma mezzi vecchi: nel confronto con gran parte dei Paesi europei, del nostro trasporto pubblico locale vien fuori una immagine in chiaro-scuro. Se in media l’abbonamento annuale in Italia costa poco meno di 300 euro rispetto agli oltre 500 di Madrid e ai 750 di Parigi, il parco mezzi del nostro Paese nel 2018 ha un’età media di 12,3 anni rispetto ai circa 7 anni della media europea. Notevoli le differenze inoltre che si riscontrano nelle diverse regioni, con Sud e Isole penalizzate in termini di disponibilità del servizio e numero di passeggeri trasportati a fronte di tariffe non sempre inferiori alla media.

Nel 2020 l’abbonamento ordinario mensile in Italia costa in media 33 euro (+22,2% rispetto al 2005). I dati sono resi noti nell’Osservatorio Prezzi e Tariffe di Cittadinanzattiva, realizzato nell’ambito del progetto “Consapevolmente consumatore, ugualmente cittadino”, finanziato dal Ministero dello sviluppo economico.

Nelle Marche l’abbonamento ordinario mensile è di 35,80 euro (+45,5% rispetto al 2005), ma a Pesaro-Urbino si arriva a 43 euro (+59,3%); quello annuale è di 308 euro (+19,8%), ad Ascoli Piceno si arriva a 340 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI