Coronavirus, Ceriscioli ad Agorà: “Nel sud delle Marche la malattia sta crescendo, presto 80 posti per la terapia intensiva”

Print Friendly, PDF & Email

Ora il pensiero va al sud delle Marche. Luca Ceriscioli interviene in diretta ad Agorà e conferma l’intenzione di realizzare strutture da campo per la terapia intensiva nell’area più meridionale della regione. Ottanta posti da completare in venticinque giorni, con il sostegno del Governo: “Al sud la malattia sta crescendo con un ritardo di due settimane rispetto al nord”, spiega il governatore.

Ceriscioli conferma le recenti preoccupazioni legate all’emergenza coronavirus: “Siamo la regione con il più alto tasso d’emergenza dopo la Lombardia in rapporto alla popolazione. Abbiamo 148 posti occupati in terapia intensiva e 50 liberi, che stiamo utilizzando per tutte le malattie. I numeri marchigiani sono importanti”.

Il presidente punta infine l’attenzione sui dispositivi di protezione individuale (“sono fondamentali”) e sulla disponibilità di macchinari tecnologici come i ventilatori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA