Tappa stellata per “L’Unione fa le Marche”. Al Soriano cucinano Ventresca, Rapisarda e Ferracuti

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quarto appuntamento con “L’Unione fa le Marche”, il tour enogastronomico organizzato in collaborazione con Picenum Tour e Le Marchese del Gusto, che vede impegnati, ai fornelli dell’Antico Caffè Soriano di San Benedetto, i più importanti chef del panorama regionale ospiti dello chef resident Simone Ventresca. Venerdì 8 febbraio saranno di scena due msotri sacri della cucina nazionale: Alessandro Rapisarda del ristorante “Casa Rapisarda” di Numana e Pierpaolo Ferracuti, del ristorante “Retroscena” di Porto San Giorgio.

I tre chef proporranno agli ospiti del locale di viale De Gasperi un menù di estrema qualità partorito dall’estro e dall’esperienza che li rende tra i migliori, lungo tutto il panorama regionale, nel loro settore. Si parte con il Cannolo Carloforte (Ventresca) che rappresenta il tradizionale benvenuto dello chef quindi si procede con gli antipasi: “Moscow Mule di Gamberi” (Rapisarda) e “I pesci poveri regalano sempre emozioni” (Ferracuti).

Si passa ai primi piatti con “Raviolo pancotto, mugnaia e latte di ricotta” (Ferracuti), “Mais, finocchio e lumachine in porchetta” (Ventresca).

Il secondo è melle mani di chef Ventresca con “La gallina nel porraio”. Il dolce, invece, sarà affidato a Rapisarda che proporrà “Ricotta di bufala, ciliegie in agresto, armelline e neve di cardamomo”. I vini sono delle cantine Failoni e Velenosi.

Il prossimo appuntamento è previsto per il 22 febbraio quando, in scena insieme a Simone Ventresca, andranno Danilo Bei (ristorante Emilio di Fermo) e Michele Biagiola (ristorante Signore Te ne Ringrazi di Montecosaro).


© RIPRODUZIONE RISERVATA