sabato 20 Agosto 2022 – Aggiornato alle 00:10

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

L’iniziativa

Spinetoli, dal 4 giugno riparte “Belvedere Divino”

La mostra “Diversamente bello - l’arte linguaggio universale” con dipinti realizzati dai ragazzi con disabilità cognitiva sarà esposto al Museo della Civiltà contadina
valelab
SPINETOLI

A Spinetoli riparte il progetto culturale di rivitalizzazione e rivalutazione del centro storico, “Belvedere Divino”, con la riapertura del Museo dell’Arte contadina che si terrà sabato 4 maggio alle ore 17, in Piazza Roma e una nuova gestione del Belvedere.

“Abbiamo pensato di valorizzare il centro storico con la cultura – commenta il Sindaco Alessandro Luciani – Oltre all’apertura di un Museo di Civiltà contadina, unico certificato dalla Regione Marche per cui con possibilità di ulteriori finanziamenti, abbiamo creato un percorso con il museo della scultura e la necropoli (visitabile in parte) e, grazie alla Pro Loco e alla Clinica del Buongustaio, al Belvedere si potranno degustare particolarità dell’enogastronomia del territorio. Tutto questo da giugno a settembre. Inoltre non mancheranno degli eventi”.

E tra gli eventi una mostra dei ragazzi del Cdis e un ciclo di conferenza organizzata dal Club dei Lettori di Spinetoli.

La mostra “Diversamente bello – l’arte linguaggio universale” con dipinti realizzati dai ragazzi con disabilità cognitiva sarà esposto al Museo della Civiltà contadina dal 4 giugno. “Le 18 opere – Commenta Tiziana Del Giovane, coordinatrice del Cdis – sono state realizzate durante il laboratorio di pittura svolto al Centro Diurno di Integrazione Sociale allo scopo di ricercare il benessere psicofisico attraverso l’espressione artistica dei loro vissuti ed emozioni. In più saranno esposte delle foto realizzate dai ragazzi insieme al fotografo Nicolino Sapio e degli oggetti di artigianato artistico”.

Il Club dei Lettori ha invece organizzato una serie di incontri con diversi esperti in materia scientifica, ricercatori, professori universitari come Maria Pia Foschini (16 giugno), Eloisa Pierantozzi (29 giugo), Leonardo Seghetti (13 luglio), Giampiero Angelini (20 luglio), Luigi Foschini (27 luglio), Pasquale Guerra (3 agosto), Francesco Ciabattoni (17 agosto), Giuseppe Scarpellini (31 agosto), Gioacchino Pagliaro (21 settembre).
Gli eventi, a cadenza quindicinale, si terranno in Piazza Roma (tranne quello del 31 agosto in Piazzetta delle Volte) alle ore 21.

“Una serie di conferenze – commenta Vincenzo Eusebi, professore emerito dell’Università di Bologna – che darà ai cittadini la possibilità di ascoltare professionisti esperti in vari campi della conoscenza condividendone così le passioni”.

“La riqualificazione per un borgo – aggiunge il vice Sindaco Piero Ballestra – non può prescindere dalla Cultura e Spinetoli si è impegnata a ricercarne i migliori interpreti e a portarli fuori dagli atenei, di farli parlare in una piazza, dove di certe tematiche solitamente non si discute”.

Luciani conclude anticipando che molte associazioni locali stanno ponendo le basi per riproporre eventi pre Covid e che il Corpo bandistico, il 10 giugno, inaugurerà la nuova sede, nello stesso edificio dove si trovano il museo e l’associazione Officina 177.

kokeshi

Ultime notizie

stuzziko

TI CONSIGLIAMO NOI…