Prima Secca, ad Alba il festival dedicato al pesce dell’Adriatico

Print Friendly





ALBA ADRIATICA – Arriva “Prima Secca, il mare senza confini”, festival dedicato al pesce dell’Adriatico, che unisce le tradizioni enogastronomiche marinare di una terra di confine tra l’Abruzzo e le Marche. All’evento sarà possibile degustare oltre trenta ricette a base di pesce fresco locale e partecipare a dibattiti, convegni, laboratori e cooking show. La fiera è in programma dal 28 giugno al 2 luglio, presso il lungomare della cittadina.

Si inizierà mercoledì 28, alle 18, con “Convegno Flag”, al quale parteciperanno Tonia Piccioni, sindaco di Alba Adriatica, Dino Pepe, assessore all’Agricoltura e alla Pesca Regione Abruzzo, Nino Bertoni, presidente Flag Costa Blu, Pasquale Cantoro, presidente Gal Terre Verdi Teramane, Giammarco Giovannelli, presidente Federalberghi e Stefano Greco, Tuber Communications. Seguirà alle 20  “Pane e vino. Produzioni millenarie unite dalle fermentazioni naturali”, abbinamento di vini artigianali e pani fermentati con lievito madre. Interverranno Leonardo Seghetti, Sofia Pepe, dell’Azienda Emidio Pepe e Walter D’Ambrosio, della Fattoria Le Gemme.

Il secondo appuntamento, giovedì 29, vedrà svolgersi nel tardo pomeriggio il seminario “Il Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Docg, il vero vino del territorio”, a cura di Leonardo Seghetti Nicodemi, presidente Consorzio Colline Teramane. Alle 20 in programma il workshop “Un pesce venuto da lontano. Il baccalà, una tradizione ormai acquisita: le virtù e il mondo variegato delle preparazioni culinarie”, con interventi di Leonardo Seghetti e Massimo Monti. A seguire, alle 21, approfondimento sull’olio di olia nelle sue molteplici varianti.

Venerdì 30 giugno si aprirà una piccola pausa di riflessione con “Lo stato attuale della piccola pesca tra modificazioni del clima ed aspetti nutrizionali del pescato”; nelle vesti di relatori: Nino Bertoni, Vincenzo Crescenzi, presidente Op Abruzzo Pesca, i nutrizionisti Vincenzo Olivieri e Renata Alleva e Barbara Zambuchini, nutrizionista non ché responsabile del progetto “Il Principe Azzurro”. La serata sarà dedicata, invece, interamente ai vini locali, con Sandro Sangiorgi che interpreterà i nettari naturali del territorio; Alle 21:30 prevista degustazione di cocktails con liquori paesani.

Il quarto incontro, sabato 1° luglio, vedrà svolgersi il convegno “I vitigni locali autoctoni  al di qua e al di là del Tronto a confronto” a cura di Sandro Sangiorgi, giornalista e fondatore di Porthos. Seguirà un workshop incentrato su due bevande di rito, il vino cotto e il caffè, con “La stessa reazione, due magnifici prodotti alla fine del pasto: il vino cotto, una tradizione millenaria, il caffè per ogni gusto”; alle 21 si terrà la presentazione di “Dove comincia l’Abruzzo, il viaggio in una terra meravigliosa”, libro di Maurizio Silvestri e Paolo Merlini.

Il festival terminerà domenica 2 luglio. Aprirà l’ultimo giorno il seminario “Territorio, enogastronomia e turismo: la vallata del gusto si apre all’Europa” con la partecipazione di Francesco D’Ambrosio, consigliere comunale di Alba Adriatica, Giammarco Giovannelli, Claudio Ucci, presidente Dmc e Francesco Pezzoli, presidente Costa dei Parchi. Si chiuderà con il laboratorio“L’Offida pecorino Docg” a cura del sommelier Francesco Felix.

Al termine di ogni giornata sarà inoltre possibile prendere parte al cooking show, grazie alla partecipazioni di chef del settore.