Planet Funk, Mudimbi, Equipe 84. Al via il festival Cose Pop special edition. Tutti gli eventi gratuiti

Print Friendly

MONTEPRANDONE – Planet Funk, Mudimbi, Equipe 84. Si preannuncia un’edizione da record quella del festival Cose Pop che quest’anno propone una special edition ad ingresso completamente gratuito. Tre serate, tutte sul palco di piazza dell’Unità a Centobuchi, aperta a tutti grazie all’importante collaborazione con Amat, Camera di Commercio e Bim Tronto e con l’organizzazione dell’agenzia Omega Live di Alessandro Cameli.

“Siamo contenti di essere riusciti a garantire questa special edition ad ingresso completamente gratuito – hanno affermato all’unisono il sindaco di Monteprandone Stefano Stracci e il consigliere delegato alle poltiche giovanili Alessio Capecci – una strategia finalizzata a riempire la piazza e a coinvolgere il più vasto numero di persone”.

Tre gruppi che rappresentano diverse generazioni: “Il programma – ha spiegato l’organizzatore Alessandro Cameli – copre tre eventi in grado di richiamare gente di ogni età, dai 16 agli ottanta e più anni”. Venerdì 13 luglio si parte con i Planet Funk, esplosi alla fine degli anni Novanta ed estremamente forti nei primi anni Duemila. Sabato 14 sarà la volta di Mudimbi, talento nostrano arrivato terzo all’ultima edizione di Sanremo Giovani. Domenica 15 luglio a salire sul palco saranno gli storici Equipe 84.

Il festival Cose Pop è realizzato, come detto, in collaborazione con l’Amat rappresentata dal funzionario Luca Celidoni il quale, insieme al sindaco, ha ribadito l’ingresso del comune monteprandonese nel circuito dell’Associazione Marchigiana Attività Teatrali. Un ingresso arrivato solo recentemente per un motivo semplice spiegato dal primo cittadino: “Quando sono diventato sindaco – ha detto Stracci – qui non c’era un teatro”. A rendere possibile l’evento anche la Camera di Commercio , rappresentata da Bruno Tommaso Traini e il Bim Tronto del presidente Luigi Contisciani che si è soffermato sull’evento di sabato che vede impegnato Mudimbi: “Non lo conosco personalmente ma ho avuto modo di seguirlo nella sua esperienza sanremese”. Ed è sempre sul rapper, che a Monteprandone effettuerà l’unica tappa del tour nel suo territorio, che si esprime Stracci: “E’ una figura positiva la sua – ha detto – è un esempio da lanciare ai più giovani su come impegnandosi al massimo si possa arrivare ad ottenere grandi traguardi”.

La tre giorni di festival sarà accompagnata da stand gastronomici portati avanti da commercianti e ristoratori locali.

CONDIVIDI