Natale a Monteprandone tra cultura, tradizione ed enogastronomia. “Segui la Cometa con le Natalizie”

Print Friendly

MONTEPRANDONE – Un mese intenso si prospetta nel centro storico di Monteprandone, all’insegna della cultura, dell’enogastronomia, dell’atmosfera, del sentimento e soprattutto della magia del Natale. Si comincia venerdì 8 dicembre, alle ore 15,30 con l’apertura della 23° mostra Nazionale di Arte presepiale curata dalle Associazioni “Segui la Cometa” e “Monsignor Eugenio Massi”, in collaborazione con
l’Associazione Pro loco Monteprandone.

Oltre cinquanta bellissime natività, curate nei minimi dettagli, realizzate da privati e allievi dell’accademia, saranno esposte al pubblico nella storica cornice di
Palazzo Parissi. L’attuale mostra ospita anche finissimi pezzi provenienti da diverse regioni d’Italia. Si tratta di opere di artisti d’eccezione come Ivano Vecchio (Catania), Felix Presepi (Reggio
Calabria), Gianfranco Cupelli (Amantea), Giacinto Gentile (Massafra), Francesco Sciannameo (Trani), Gianni Parisi (Barletta), Ciro Cefariello (Ercolano), Pierluigi D’Alessio (Napoli), Valter Contin
(Venezia), Claudio de Lucchi (Udine), Sergio Pala (Milano).

Sette opere provengono dal Lazio, cinque dall’Umbria, a cui si aggiungono i 25 presepisti locali. A partire da blocchi di gesso e pannelli di
polistirene le natività di Monteprandone sono delicatissime: allievi e maestri presepisti hanno modellato, scolpito e dipinto scenari curati in ogni minimo dettaglio, dalle mura di mattoni alle teste delle fontane storiche.

L’associazione “Segui la cometa”, oltre ad allestire la mostra, ha anche promosso la collaborazione con le parrocchie, i privati cittadini e le attività commerciali, per creare un vero e proprio percorso presepiale. Del circuito fa parte anche l’esposizione curata da Padre Nicola Iachini presso il Santuario di San Giacomo della Marca. Grazie al suo lungo e laborioso impegno, nel chiostro è
possibile ammirare 715 presepi, provenienti da tutto il mondo.

L’accademia, che fa capo al presepista multimateiale Giovanni Rosati in collaborazione con Adriano Giacinti, tecnica catalana, polistirolo e gesso, è stata inaugurata solo cinque anni fa, ha raggiunto notevoli risultati, sia nella preparazione degli allievi che nella condivisione e nello scambio di opere d’arte con altre associazioni nazionali. Se l’accademia è un progetto recente, l’esposizione annuale dei presepi locali è invece nata nel 1994 come un evento per bambini: agli alunni delle scuole elementari veniva chiesto di riunirsi in gruppi per realizzare simpatici presepi a tecnica libera; il più bello, poi, riceveva una menzione speciale. In seguito, il concorso fu trasformato in un’esposizione per adulti. La Mostra di Arte Presepiale “Segui la Cometa” è visitabile dall’8 al 24 dicembre, dalle 15,30 alle 19,30 sabato e domenica; dal 25 dicembre al 7 gennaio, dalle 15,30 alle 19,30 tutti i giorni.

Il fitto programma monteprandonese, si arricchisce con “Le Natalizie”, l’assoluta novità nel panorama degli appuntamenti di Natale. L’esordio domenica 10 dicembre dalle 17,00 fino alle 21,00. Sarà possibile godere di un aperitivo itinerante salato legato alle tradizioni culinarie natalizie marchigiane, che dal punto di informazione ed accoglienza turistica (IAT), attraversa tutta Via Corso e si conclude presso Palazzo Parissi, sede della mostra di arte presepiale.

Nove tappe in sei location selezionate per storia, tradizione, gastronomia ed arte, come il Museo civico dei codici di San Giacomo della Marca, l’Atelier di Sonia Novelli, lo Spaziomohoc di Nazareno Luciani. In ogni location sarà proposta una sfiziosa degustazione a tema natalizio proposta dall’associazione Proloco Monteprandone, Ristorante San Giacomo, Osteria 1881, Caffè del Borgo 1974, Minimarket Barbara, accompagnata dai vini de Il Conte, Cantina Bruni e della Cantina Sapore della luna. Chiuderanno in dolcezza Val e Caffè del Borgo.

Domenica 10 dicembre si esibirà il maestro giacomo Lelli ed The lady and the Tramps. Le Natalizie è un’iniziativa voluta dagli abitanti e commercianti del centro storico, con il patrocinio e contributo del Comune di Monteprandone, della Regione Marche e della BCC Picena Truentina. Riferisce Ermetina Mira, nella duplice veste di residente ed operatrice turistica.

“In questo momento storico particolare Monteprandone manda un messaggio di speranza per tramandare la cultura e le tradizioni del piccolo centro proponendo una serie di iniziative volute e partecipate
in prima persona dai residenti. Abbiamo iniziato questo percorso la scorsa estate con Fermento Marchigiano, abbiamo continuato con la mostra “Il paese racconta i suoi eroi” di Alessia Spina, chiudiamo
l’anno con Le Natalizie ovvero tanti baci, abbracci e delizie per chi vorrà tuffarsi nell’atmosfera suggestiva del Natale di Monteprandone. I nostri ringraziamenti vanno alle amministrazioni che ci sostengono”.

Protagonista assoluto il Borgo illuminato da un ventaglio di luci che accoglie in piazza dell’Aquila l’essenziale rappresentazione della natività allestita dalla Pro Loco, accanto al tradizionale abete. “Gli abitanti hanno contribuito alla bellezza del Vecchio incasato acquistando ed addobbando dei piccoli abeti. Per Natale faranno da cornice alle antiche mura, successivamente saranno piantumati nel territorio comunale” segue il Vice Sindaco Sergio Loggi, nella triplice veste di rappresentante amministrativo, residente e commerciante.

“Monteprandone si è sempre distinta per la sua attività artistica per le mostre di livello, per le attività di preparazione che si sono svolte durante l’anno che hanno portato degli Artisti dell’arte
presepiale non semplicemente degli Artigiani. Quest’anno la cometa ha allargato la scia portando un evento innovativo che mette in risalto le nostre eccellenze enogastronomiche. Le natalizie è un luogo nel quale le nostre attività possono avere una vetrina, collaborare e creare un valore aggiunto: questo è uno dei nostri obiettivi, cioè che le attività possano essere promosse.” Commenta Stefano Stracci,
Sindaco di Monteprandone.

“In occasione dell’iniziativa è stata realizzata l’offerta “La notte de Le Natalizie”, un pacchetto turistico pensato per tutti coloro che vorranno godere appieno della festa. L’offerta comprende il soggiorno in camera doppia con trattamento B&B, un coupon degustazione, il tour del borgo e la visita alla 23° Mostra nazionale di arte presepiale, in collaborazione con le strutture ricettive. A disposizione inoltre la cena tematica “Le Natalizie” presso i ristoranti. Per i più piccoli la possibilità di visitare il Rifugio di babbo Natale a Centobuchi e di divertirsi pattinando sul ghiaccio” riferisce il presidente della locale Pro loco Bruno Giobbi.

Un progetto culturale sul territorio che gode del sostegno della Regione Marche, rappresentata dal consigliere Fabio Urbinati che dichiara di essere soddisfatto del coinvolgimento nell’iniziativa.
“Uno dei compiti della Regione è il sostegno ai piccoli Borghi colpiti dal sisma, includendo anche quelli limitrofi che hanno riportato piccoli danni. Sostenere iniziative come “Segui la Cometa” con “Le
Natalizie” significa dare respiro alle attività commerciali fortemente provate dalle conseguenze del terremoto.”

Per partecipare a “Le Natalizie” basta recarsi i giorni 10-17-26 dicembre dalle ore 17,30 nell’Aperipoint presso Iat del Borgo di Monteprandone e acquistare il coupon di 10€ che comprende 9 degustazioni in 6 location del vecchio incasato.“Abbiamo pensato anche ai bambini, che per la prima volta potranno godere di un aperitivo tutto per loro, con quattro degustazioni a 5€” riferisce Michela
Galieni, coordinatrice della manifestazione. “Segui la Cometa con le Natalizie è un felice contenitore di iniziative che hanno il tag dell’eccellenza. Proseguiremo il 17 dicembre con una degustazione di
dolci di Natale; lo stesso giorno alle 16,30 per i bambini sarà possibile partecipare un percorso itinerante alla scoperta del Borgo, a cura delle maestre della scuola Primaria e dell’Infanzia “Borgo da
Monte”; alle 20,30 presso il Ristorante San Giacomo si terrà una “Cena d’Avvento” nell’ambito degli eventi della “Cucina dello Spirito” (su prenotazione 07356255)”.

Il 23 dicembre in collaborazione con la Parrocchia San Nicolò di Bari Babbo Natale salirà al Borgo, portando doni in piazza Castello. Grande trionfo per la giornata conclusiva il 26 dicembre con una sorprendente degustazione tematica con ricette al cioccolato. Durante l’aperitour sarà possibile lasciarsi cullare dalle note di suggestive performances musicali di street band che faranno da
cornice all’evento oppure partecipare ad un tour guidato gratuito per il Borgo (appuntamento ore 17.00 presso lo Iat) per vedere da vicino la ricchezza del patrimonio culturale di Monteprandone presso via
Limbo, la casa natale ed il museo dei codici di San Giacomo della Marca, il museo di Arte Sacra, la chiesa Parrocchiale di San Nicolò di Bari.