giovedì 8 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 01:17
giovedì 8 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 01:17

Grottammare, 350 stand per la Fiera di San Martino. “Sarà anche una festa con spettacoli strabilianti”

L'assessore Lorenzo Rossi: "E' anche una festa per bambini e famiglie". Confermata la Fattoria Didattica e la presenza dell'Infiorata
mister jones

GROTTAMMARE
Novemila metri quadrati di stand, quasi trecentocinquanta bancarelle  di ogni genere, artigiani, espositori no profit e tante iniziative. Lasciata l’emergenza Covid alle spalle la Fiera di San Martino torna a rappresentare uno dei momenti clou per il calendario degli eventi grottammaresi. Venerdì 11 e sabato 12 novembre torna insomma per le piazze e le vie del centro e all’interno del giardino comunale, la fiera storica cittadina.

Come detto gli stand sono quasi trecentocinquanta e di ogni genere: dall’abbigliamento ai prodotti alimentari ma anche casalinghi, ferramenta e, naturalmente, gli stand per la somministrazione di bevande e alimenti. Ma anche animali e fiori, produttori diretti e artigiani. Come ogni anno non mancheranno gli stand delle associazioni no profit che saranno in tutto diciassette.

“Quest’anno – ha spiegato il sindaco di Grottammare Enrico Piergallini – con lo spirito delle fiere precedenti al Covid. Lo facciamo reinserendo alcuni aspetti che avevamo introdotto e alle quali avevamo dovuto rinunciare a causa del Covid come, ad esempio, la figura del Capitnao del Popolo. Questo perché vogliamo potenziare l’aspetto spettacolare della fiera”.

Tra le iniziative collegate alla Fiera ci sarà infatti l’ormai tradizionale annuncio del Capitano del Popolo che si svolgerà alle 18 di entrambe le giornate. Si tratta di una figura storica che annuncerà, con i musici e sbandieratori del Gruppo Alfieri e Musici storici in piazza Kursaal.

“A questo si aggiungeranno due spettacoli strabilianti – continua il primo cittadino -. Venerdì ci sarà lo spettacolo Creed, con fuoco, combattimenti e acrobazie a cura de I Mercenari d’Oriente che entreranno in scena subito dopo l’annuncio del Capitano. Il giorno successivo ci sarà lo spettacolo di falconeria a cura di Falcong”.

“Torniamo alla normalità – è il commento dell’assessore al Commercio Lorenzo Rossi -. Il numero dei banchi è rimasto sostanzialmente quello delle edizioni precedenti. Sono in aumento gli ambulanti di bevande e somministrazione alimenti mentre sono in lieve calo quelli di merci per un totale di 345 spazi. Parliamo della Fiera di San Martino con più banchi tra Ancona e Pescara ma è anche una festa e per questo motivo, oltre ai due spettacoli che seguiranno l’annuncio del Capitano del Popolo, torna la Fattoria Didattica”

Tra le location più importanti c’è infatti il Giardino Comunale che ospiterà l’Angolo della Pace a cura della Consulta della Fratellanza tra i Popoli in collaborazione con gli Istituti Scolastici cittadini.  Sempre nel Giardino Comunale ci sarà la fattoria didattica con l’esposizione di una rassegna di specie animali tipiche delle fattorie marchigiane per reinterpretare le origini del mercato boario.

“Con questa edizione – continua Rossi – andiamo inoltre a rinsaldare il rapporto con l’associazione Infiorata di Montefiore dell’Aso che realizzeranno un tappeto artistico floreale dedicato a Sisto V in piazza San Pio, nella zona della fontana che si trova di fronte alla chiesa”.

Torna anche il servizio del bus navetta gratuito che partirà da San Benedetto e da Cupra Marittima. Il primo partirà dal Ballarin, il secondo da piazza della Libertà.

Per quanto riguarda la viabilità la manifestazione occuperà buon parte del centro cittadino, estendendosi per circa 9000 mq, in un’area compresa tra SS 16 ad ovest e il Lungomare della Repubblica ad est, via Cavour a nord e via Sauro a sud.  

Nelle vie interne al quadrilatero, pertanto, sono vietati il transito e la sosta a tutti i veicoli, pena la rimozione, dalle ore 4.00 di venerdì 11 alle ore 09.00 di domenica 13 (per permettere la pulizia delle strade a fine manifestazione). 

Ulteriori disposizioni specifiche – variazione senso di marcia, permessi/divieti di sosta, etc – saranno indicate con l’apposizione di segnaletica stradale dedicata e consultabili nel testo integrale dell’ordinanza (in allegato).

Per quanto riguarda le aree per la sosta dei veicoli, verrà messo a disposizione dei visitatori della fiera il viale pedonale del Lungomare della Repubblica, oltre ai seguenti parcheggi pubblici:

  • piazzale ferroviario, dotato di due accessi, uno a sud dal piazzale stazione, e uno a nord dalla SS16; 
  • l’area parcheggio nei pressi del sottopasso ferroviario, lato est;
  • l’area di parcheggio in via Modigliani, zona Tesino Village;
  • i parcheggi del centro storico: lato sud, adiacente al vecchio ospedale, e lato nord, sotto la scalinata di Santa Lucia.

Potranno essere utilizzate per la sosta eventuali vie, periferiche all’area espositiva, che non siano state occupate dagli operatori commerciali assegnatari del posteggio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

salute 23
centrotermica 250

TI CONSIGLIAMO NOI…