Cracking art a San Benedetto, ecco tutti i luoghi degli animali di plastica. FOTO

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche la fontana di Piazza Giorgini ospiterà gli animali in plastica riciclabile della cracking art.

Dodici suricati scruteranno il centro cittadino a partire da metà luglio e lì rimarranno fino a novembre.

Come già anticipato nei giorni scorsi, saranno diverse le zone della città interessate dalle installazioni. Il giardino Nuttate de Lune, che due anni fa aprì le porte alle ormai celebri rondini, stavolta vedrà la presenza di due grandi conigli. Al Paese Alto, in piazza Sacconi, arriverà invece un elefante rosso, in piazza Matteotti e piazza Salvo d’Acquisto compariranno delle mega-chiocciole e in Palazzina Azzurra arriveranno dei gatti rossoblù.

Il significato dell’esposizione sarà legato al lockdown causato dall’emergenza coronavirus che, tra marzo ed aprile, ha portato svariate specie di animali a riappropriarsi delle aree verdi.

Il progetto, promosso dall’associazione Verticale d’Arte, viaggerà in contemporanea alla mostra ‘itinerante’ di Giuseppe Veneziano. L’investimento complessivo toccherà i 45 mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA