Apre la ‘Città di Babbo Natale’. A Santo Stefano tombolata in piazza Cristo Re

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una tombolata in piazza a Santo Stefano. E’ questa una delle novità della ‘Città di Babbo Natale’, il cartellone di aventi che l’associazione Pda Shopping Center metterà in scena a Porto d’Ascoli.

L’appuntamento è fissato per il 26 dicembre alle 17 in piazza del Redentore. Si potranno acquistare le cartelle presso tutti i negozi dell’associazione che mostreranno in vetrina la locandina della manifestazione. In palio ci saranno due cene e due viaggi di tre giorni per altrettante persone.

Attesa inoltre al Planetario che verrà installato, sempre in piazza Cristo Re, nel giorno dell’Immacolata. La struttura fissa sarà capace di ospitare 50 posti a sedere. All’interno verrà riprodotta la volta celeste attraverso la proiezione di stelle e corpi celesti su uno schermo emisferico. L’area vedrà anche la presenza di un autoscontro e del bruco mela.

“Lo spettacolo dura circa 40 minuti e verranno invitate le scuole – spiegano Davide Portelli, Danilo Ottaviani, Piera Medici e Massimo Croci – l’idea ci è venuta perché quest’anno cade il cinquantesimo anniversario dello sbarco sulla Luna”.

Confermato l’arrivo di Babbo Natale alla stazione di via Turati attorno alle 16.30. Al suo fianco, non a caso, ci sarà anche un astronauta.

Il 15 dicembre invece, in largo Nilde Iotti, si terrà il concorso dell’albero di natale più bello, una sorta di gara che premierà il miglior addobbo.

Le sorprese per i più piccoli proseguiranno con la cena con Babbo Natale in programma il 21 dicembre alle 18.30 in via Turati.

“Distribuiremo circa 5 mila passaporti agli alunni delle scuole primarie e dell’infanzia. Una volta timbrato e completato l’itinerario,  i bambini riceveranno un gadget”.

Soddisfatto del risultato il sindaco Piunti: “Ringrazio l’associazione che non è nuova a queste iniziative. La nostra linea è quella di aggregare le persone in occasione delle festività. Abbiamo voluto coinvolgere Porto d’Ascoli, che in passato sembrava una realtà a sé”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI