https://www.fondazionecarisap.it/
domenica 3 Marzo 2024
Ultimo aggiornamento 21:25
https://www.fondazionecarisap.it/
domenica 3 Marzo 2024
Ultimo aggiornamento 21:25

A teatro contro le ludopatie. Ad Ascoli e Grottammare in scena “Gran Casinò”

L'iniziativa dell'Asur

Pubblicato da 

Redazione
 sabato 20 Ottobre 2018

ASCOLI PICENO – Il Dipartimento Dipendenze Patologiche in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione ASUR Marche Area Vasta 5 promuovono lo spettacolo di teatro civile contro il gioco d’azzardo dal titolo “Gran Casinò – Storie di chi gioca sulla pelle degli altri”.

La rappresentazione teatrale “Gran Casinò” proposto dalla Compagnia “Itineraria Teatro” si inscrive all’interno delle attività di informazione/sensibilizzazione sul gioco d’azzardo e di prevenzione della ludopatia, al fine di accrescere nella popolazione le conoscenze sul fenomeno e stimolare lo sviluppo di comportamenti e di stili di vita sani.

Il progetto prevede la messa in scena dello spettacolo, completamente gratuito, sia nel territorio di Ascoli Piceno che di S. Benedetto del Tronto (ex zone territoriali n. 12 e 13) e si rivolge sia alla popolazione adulta che a quella studentesca delle scuole superiori di secondo grado.

Per la popolazione studentesca le rappresentazioni teatrali si terranno martedì 23 Ottobre alle 11 presso il Teatro Ventidio Basso di Ascoli e giovedì 25 Ottobre, sempre alle 11, presso il Teatro delle Energie di Grottammare.

Gli spettacoli serali saranno messi in scena martedì 23 Ottobre alle 21 al Ventidio e mercoledì 24 alle 21 al Teatro delle Energie. Lo spettacolo di teatro civile scritto da Ercole Ogaro e Fabrizio De Giovanni (quest’ultimo per anni collaboratore del premio Nobel Dario Fò), si rivolge direttamente al pubblico, sensibilizzandolo sul fenomeno del gioco d’azzardo, promuovendone il pensiero critico e lo sviluppo di nuove consapevolezze.

La scelta di questa iniziativa nasce dalla convinzione che di fronte ad un fenomeno così eclatante e devastante come il gioco d’azzardo, sempre più radicato nella nostra società, sia necessaria una sensibilizzazione della società civile, una scossa che svegli le coscienze e faccia aprire gli occhi, che faccia maturare, attraverso una “comunicazione emotiva”, la consapevolezza che l’ Azzardo non è un gioco.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

salone bio 2
garofano
new edil
kokeshi
coal
fiora
mani in pasta

TI CONSIGLIAMO NOI…