Covid, esercenti e commercianti in vista del periodo natalizio: “La situazione non fa ben sperare”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nel pieno rispetto dei protocolli Covid si è tenuta presso la sede della Confcommercio di San Benedetto del Tronto la riunione dei quadri generali dell’Associazione picena, anche alla luce degli importanti impegni statutari che questa settimana caratterizzano la vita associativa, con l’approvazione dei bilanci consuntivo 2019 e preventivo 2020.

La riunione, svoltasi parte in presenza e parte a distanza, ha ovviamente esaminato l’attuale situazione imprenditoriale provinciale stravolta dalle disposizioni anti Covid e da una ridotta capacità di spesa del consumatore, sempre più intimorito e progressivamente riluttante alla vita sociale; in previsione delle festività di fine anno, tutto questo non fa ben sperare.

Ma l’attenzione dei numerosi dirigenti presenti si è focalizzata sul futuro della Confcommercio picena il cui ruolo, nei momenti di difficoltà, viene ancor più evidenziato nella sua capacità di assistenza alle imprese e di rappresentanza sindacale nei confronti delle Amministrazioni pubbliche a i vari livelli; il mondo della piccola impresa del commercio, turismo, servizi e libere professioni, ossatura dell’economia locale rivendica ruoli ed attenzione proporzionati al loro peso socio economico.

Erano presenti in sala Fausto Calabresi, presidente provinciale; Alessandro Scarioni, coordinatore provinciale; Enrica Ciabattoni, Vittorio Alexis, Ugo Spalvieri, Marino Antognozzi, Walter Gibellieri, membri di giunta; Aba Albertini, presidente provinciale FIMAA mediatori immobiliari; Daniele Fabiani, presidente provinciale FIPE pubblici Esercizi; Tullio Luciani, presidente provinciale FNAARC agenti di commercio, Domenico Grelli, presidente provinciale FIDA commercio alimentare; Ennio Di Silvestro, presidente provinciale SNAG Edicole.


© RIPRODUZIONE RISERVATA