domenica 29 Maggio 2022 – Aggiornato alle 00:12

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

L’intervento

Scogliere ed erosione, il Comune chiede alla Regione un finanziamento di 500 mila euro

Approvato progetto definitivo da 1,7 milioni. Per l'ente c'è l’obbligo di investire di suo almeno il 30% del contributo, ovvero 150 mila euro
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Il Comune di San Benedetto chiede alla Regione un finanziamento di 500 mila euro per la manutenzione straordinaria delle scogliere.

Palazzo Raffaello aveva avviato l’iter la manifestazione di interesse da parte dei Comuni per la realizzazione di opere per la messa in sicurezza del territorio costiero. Un invito a cui l’ente rivierasco ha risposto, con l’approvazione di un progetto definitivo pari a 1,7 milioni. La somma include una quota lavori più importi consequenziali agli interventi.

L’area interessata va dallo chalet Bacio dell’Onda fino alla Riserva Sentina di Porto d’Ascoli, dove è presente la situazione di degrado più preoccupante.

Come detto, il Comune potrà ottenere un massimo di mezzo milione, con l’obbligo di investire di suo almeno il 30% del contributo, ovvero 150 mila euro. Si toccherebbe pertanto un totale di 650 mila euro.

Nel settembre scorso, l’assessore regionale all’ambiente Stefano Aguzzi era giunto a San Benedetto e si era espresso proprio sullo stato dell’erosione alla Sentina. “Ho avuto conferma dei timori – dichiarò a La Nuova Riviera – ho intenzione di tenere in considerazione la salvaguardia di quell’oasi. Quel tratto di costa è preziosissimo. La Sentina è l’unica zona umida costiera naturale tra il Delta del Po e lago di Lesina in Puglia”.

tua cialda 250

Ultime notizie

Pappa e Ciccia

TI CONSIGLIAMO NOI…