Sclerosi multipla, San Benedetto ha la “carta dei diritti”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 14 novembre 2019 il Sindaco di San Benedetto del Tronto ha firmato “La Carta dei diritti delle persone con sclerosi multipla” dando concretezza all’adesione formale sancita con Delibera di Giunta Comunale n.159 del 24/09/2019.

La Carta assume i principi universali richiamati anche dalla stessa Costituzione e li riporta alla condizione delle persone affette da Sclerosi Multipla: a chi soffre di questa malattia devono essere garantiti diritto alla salute, diritto alla ricerca, diritto all’autodeterminazione, diritto all’inclusione, diritto al lavoro, diritto all’informazione e diritto alla partecipazione attiva.

La Carta delinea, inoltre, gli indirizzi e le linee su cui costruire l’Agenda degli anni a venire per la lotta alla Sclerosi Multipla da cui far scaturire programmi e iniziative concrete e d’impatto: è uno strumento, inoltre, per aggregare tutti i protagonisti della lotta quotidiana alla malattia costruendo e consolidando relazioni e alleanze .

“Si è trattato di un atto doveroso – afferma il sindaco Pasqualino Piunti – per promuovere anche sul territorio comunale la concreta realizzazione di questi diritti per sostenere la qualità della vita delle persone affette da sclerosi multipla”.

L’Assessore alle Politiche Sociali Emanuela Carboni ha inteso sottolineare l’importanza di tale atto in quanto “fondamentale per dare risalto alle istanze di coloro che sono colpiti da una malattia che ha un così forte impatto sulla vita personale. In tal modo si auspica di riportare al centro degli interventi integrati non solo la malattia ma anche l’individuo”.

Il Comune di San Benedetto del Tronto pubblicherà la Carta dei Diritti sul sito istituzionale (area tematica “Servizi sociali”) per diffonderne i contenuti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI