mercoledì 7 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 22:06
mercoledì 7 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 22:06

San Benedetto, due nuovi nidi grazie al Pnrr. Spazzafumo: “Amplieremo il numero di posti disponibili”

In via Togliatti e via Alfortville. Entrambe le strutture saranno realizzate secondo il principio di efficienza energetica “Nearly Zero Energy Building”
weedy

SAN BENEDETTO DEL TRONTO
La giunta di San Benedetto ha approvato il progetto preliminare per la realizzazione di un nuovo asilo nido in via Togliatti. L’intervento, del valore complessivo di 1,584 milioni, sarà interamente finanziato con fondi intercettati dalla linea di finanziamento dedicata alle strutture scolastiche del Pnrr.

Inoltre, è stato dato l’ok per la realizzazione di un nuovo asilo nido in via Alfortville. Anche in questo caso, il progetto del valore complessivo di oltre un milione di euro è interamente finanziato tramite fondi del Piano di Ripresa e Resilienza.

“Siamo molto soddisfatti – afferma il sindaco Antonio Spazzafumo – di poter annunciare alla città questa grande opportunità che San Benedetto è riuscita a conquistare. Come abbiamo più volte ribadito, l’attenzione dell’amministrazione comunale per garantire servizi a sostegno delle famiglie è massima. In particolare, questi finanziamenti ci consentiranno di ampliare il numero dei posti disponibili nei servizi per l’infanzia, essenziali per sostenere le famiglie, in ambienti nuovi, da realizzare con le più avanzate tecniche costruttive”.

Entrambe le strutture saranno realizzate secondo il principio di efficienza energetica “Nearly Zero Energy Building” (edificio a consumo energetico quasi nullo). Nel rispetto di questi parametri, la struttura portante dei plessi sarà realizzata in legno X-Lam, impiegherà un impianto fotovoltaico, un impianto di ricircolo d’aria e un recuperatore di calore per abbattere i costi di riscaldamento e raffrescamento. Infine, l’isolamento degli spazi interni sarà ulteriormente rafforzato dall’impiego di infissi in alluminio a taglio termico e vetri bassamente emissivi.

Gli interni delle strutture sono stati disegnati per comporre un paesaggio stimolante, in cui gli ambienti sono pensati per favorire il coinvolgimento degli alunni in maniera attiva, formando legami cooperativi, stimolandone la vista e lasciando spazio alla creatività. Gli ambienti destinati alla didattica sono realizzati secondo il principio della flessibilità e della polifunzionalità, e entrambe le strutture si svilupperanno sul solo piano terra.

Il plesso di via Alforville sarà immerso nel verde, all’interno della pineta a sud del polo scolastico esistente. In questo modo sarà possibile offrire agli alunni uno spazio giochi all’aperto di circa 400 metri quadrati, direttamente a contatto con le aule. 

Il plesso di via Togliatti avrà invece accesso diretto dalla strada e sarà diviso in due parti che ruotano attorno a un giardino centrale: nella struttura nord troveranno posto i servizi, come la cucina, mentre la struttura sud ospiterà le aule che affacciano sul giardino, protette da intemperie e soleggiamento eccessivo da una tettoia.

Infine, grazie alla realizzazione delle due nuove strutture, il servizio dei nidi d’infanzia comunali guadagnerà in tutto 90 nuovi posti: 35 nel plesso di via Alfortville e 55 nel plesso di via Togliatti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

antica osteria del borgo
infinito 250

TI CONSIGLIAMO NOI…