Ponti sull’Albula, il Comune: “Situazione sotto controllo, ma bisogna intervenire per tempo”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La situazione è sotto controllo, a patto però che si intervenga il prima possibile. Il Comune relaziona la commissione lavori pubblici sullo stato dei ponti sull’Albula, sotto osservazione da settimane per la necessaria messa in sicurezza.

Ad essere valutati sono i passaggi all’altezza del lungomare nord e di via Piemonte. In tal senso, l’amministrazione effettuerà una variazione di bilancio che verrà votata dal consiglio il prossimo 30 novembre.

Ad occuparsi dell’intervento sarà il professor Luigino Dezi, docente dell’Università Politecnica delle Marche che già si occupo dei lavori di miglioramento sismico delle scuole di via Ferri.

“I tempi operativi non sono comprimibili” informa Nicola Antolini, responsabile del servizio del coordinamento sicurezza e infrastrutture del municipio. “L’ammaloramento può diventare evidente in caso di rinvio delle operazioni. Ad ogni modo, le travi situate sotto la corsia carrabile stanno bene e questo ci dà conforto. La situazione è sotto controllo”.

I viadotti sono da tempo sotto controllo. Il primo screening venne effettuato all’indomani delle scosse del 2016. Il crollo del ponte Morandi dello scorso anno ha in seguito reso la normativa stringente che impone una verifica di stabilità “a prescindere”.

I costi? Si va da un minimo di 500 mila euro ad un massimo ancora non quantificabile. Le strade infatti potrebbero essere due: la “semplice” manutenzione straordinaria o l’adeguamento, con quest’ultima ipotesi decisamente più onerosa.

Sul lungomare si registra lo scenario più delicato, mentre non preoccuperebbe eccessivamente lo stato di via Piemonte. Ad oggi non si possono escludere limitazioni al traffico, che verranno decise solo dopo il monitoraggio dei carichi sulle opere.

“Giovedì incontreremo la Sovrintendenza che ci darà indicazioni sui materiali da utilizzare – prosegue Antolini – in seguito ci sarà l’affidamento dell’incarico alla ditta”. L’avvio dei lavori avverrà invece all’inizio del 2020.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI