Più di 4 mila persone al porto per Calcutta

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Calcutta raduna più di 4 mila persone al porto. Tanti erano i presenti al concerto del cantautore laziale, che ha attirato a San Benedetto anche fan provenienti da paesi limitrofi.

Apertura affidata a Myss Keta, la rapper nascosta dietro maschera e occhiali da sole.
Calcutta entra in scena attorno alle 22, restando sul palco più di due ore. Ben venticinque le canzoni proposte a partire da “Briciole”, per proseguire con “Orgasmo”, “Cane”, la cover di “Se tu non torni”, “Paracetamolo”. Applauditissime anche “Hubner”, dedicata all’ex calciatore, “Saliva”, “Frosinone” e “Pesto”.

Calcutta non suona la chitarra. Un infortunio alla mano lo costringe ad indossare una fasciatura: “Mi sono rotto il quinto metacarpo”, confessa al pubblico.

Il 9 agosto, sempre in zona portuale, si bissa con i Subsonica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI