Per la Regione l’ospedale unico s’ha da fare. La struttura inserita nel nuovo piano sanitario

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’ospedale unico c’è. Nella prima bozza del piano sanitario regionale 2019-2021 la costruzione del nuovo nosocomio piceno viene apertamente citata.

“Lo sviluppo della rete ospedaliera marchigiana prevede la costruzione di nuove strutture ospedaliere: nuovo Ospedale Materno-Infantile-Salesi di Ancona, Ospedale Unico Marche Nord, Ospedale Unico Ancona Sud INRCA Ancona-Osimo, Nuovo Ospedale Fermo, Ospedale Unico Area Vasta 3, Ospedale Unico Area Vasta 5”.

Nel documento si sottolinea come queste rappresenteranno, per la dotazione di risorse strumentali e professionali, “nodi ancor più qualificati per l’assistenza ospedaliera nelle aree geografiche di competenza, in sostituzione dei nosocomi già presenti, che verranno riconvertiti in strutture territoriali per la garanzia della continuità assistenziale”. Tale riorganizzazione consentirà di ottimizzare i percorsi assistenziali e organizzativi, oltre che garantire un efficientamento delle risorse economiche e una maggiore qualificazione del personale sanitario.

La bozza darà il via ad una discussione nel merito. Una volta approvata dalla giunta si apriranno le consultazioni con tutti i soggetti politici, sociali e istituzionali per poi approdare in consiglio regionale.

CONDIVIDI