“Non voglio mica la luna”, la wedding web serie sbarca a Firenze

Print Friendly, PDF & Email

E’ in arrivo una prestigiosa ribalta nazionale per la wedding web series “Non voglio mica la luna”, scritta da Alberto De Angelis e Matteo Petrucci, la produzione del centro “Piceni Art For Job” di San Benedetto del Tronto e sostenuta dalla Marche Film Commission – Por Fesr 2014-2020. Giovedì 21 marzo, infatti, “Non voglio mica luna” sarà presentata all’evento “BTO11” di Firenze (Buy Tourism Online) in programma allo spazio espositivo dell’ex Stazione Leopolda. “Tra fiction e realtà nel destination wedding”: è il tema della presentazione che sarà moderata da Edoardo Colombo, già consigliere dell’innovazione del Ministro del Turismo, con le testimonianze del regista Andrea Giancarli, del produttore Sandro Angelini, della responsabile della Marche Film Commission Anna Olivucci e del responsabile comunicazione e marketing Fabio Curzi.

L’organizzazione dell’evento fiorentino ha invitato la produzione “made in Piceno” riconoscendone l’elevato grado di innovatività e di promozione integrata del territorio sui diversi canali attivati come la web tv www.piceni.tv e tutti i social (youtube, facebook, instagram) abbinati.

Sibilla e Tom sono due giovani innamorati alla vigilia delle nozze. Mancano cinque giorni alla cerimonia civile che celebrerà la loro unione. A Offida, paese natale di lei, sono già arrivati gli inglesissimi parenti e amici stretti dello sposo, amanti della cultura italiana ed intenti a scoprire le bellezze della regione che li ospita. Le Marche.

Tom, meticoloso pianificatore, costantemente orientato verso il pieno controllo di ogni situazione, ha accuratamente predisposto tutto per il grande giorno. Ma non si può prevedere l’inimmaginabile. La sposa esordisce con una richiesta sul filo dell’assurdo: bisogna cambiare matrimonio, non più un matrimonio civile ma un matrimonio religioso. Sibilla, le cui richieste possono sembrare eccessive e capricciose, in realtà deve risolvere un complesso puzzle.

La serie web sarà visibile e diffusa online in particolar modo su YouTube e sulla web TV Piceni.tv – la cui programmazione è caratterizzata da video-reportage sul territorio (italiano/inglese), cultura, arte, storia, artigianato, arte contemporanea, borghi storici, tradizioni – e nell’ambito del portale di promozione turistica YouPiceno.it (italiano/inglese) e nei portali regionali, di ambito cineaudiovisivo e turistico. Il progetto è già stato presentato al “National Wedding Show” di Londra dello scorso settembre e in primavera tornerà di nuovo nella capitale inglese.

CONDIVIDI