martedì 18 Gennaio 2022 – Aggiornato alle 04:44

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

salone bio 2
La manifestazione

Niente Fochere, lo sfogo di Isopi: “Dal Comune non si è fatto vivo nessuno. Lo abbiamo dovuto leggere sul giornale”

Il coordinatore della Conferenza dei Quartieri: "Era giusto che qualcuno ci chiamasse per dirci che non si sarebbe fatto niente"
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
bio 250
SAN BENEDETTO DEL TRONTO
salone bio 2

“Dovrebbe essere il Comune a dirci ufficialmente queste cose, i quartieri andavano avvertiti”. A parlare è Alfredo Isopi, coordinatore della Conferenza dei Quartieri di San Benedetto in merito al mancato svolgimento delle Fochere.

“Era giusto che qualcuno ci chiamasse per dirci che non si sarebbe fatto niente, senza venirlo a sapere da voi perché un giornalista si è interessato alla vicenda”.

Il Comune nei giorni scorsi si era confrontato con la Prefettura per analizzare le manifestazioni che andranno a comporre il cartellone natalizio. Le indicazioni sono state chiare: vanno rispettate le normative covid, con l’attenzione primaria all’aspetto sanitario. A quel punto ad esprimersi era stato direttamente il sindaco Spazzafumo: “Non so se i quartieri hanno la possibilità e la volontà di organizzare le Fochere autonomamente, ma con questa situazione per quanto riguarda il Comune riteniamo che non sia il caso”.

In passato, prima dell’esplosione della pandemia, venivano coinvolti otto punti cittadini, con i falò che illuminavano simbolicamente nella notte del 9 dicembre il passaggio aereo della Santa Casa da Nazareth a Loreto.

“Ormai è tardi – prosegue Isopi – si creano problemi che non dovrebbero esserci. I rapporti dovrebbero essere franchi, leali e corretti. Bastava chiamarci per dirci che non era il caso di farle”.

Sull’ipotesi di mettere in piedi un’unica fochera in piazza San Pio X, magari in modalità ridotta, come simbolo di speranza e ripartenza, Isopi appare pessimista: “Si potrebbe anche fare, stasera ci riuniremo e ne parleremo. Però anche per bruciare una semplice foglia occorre avere permesse dalla Questura e dal proprietario dell’area. C’è tutto un iter”.

infinito 250

Ultime notizie

bagnini 250

TI CONSIGLIAMO NOI…