spadu top
martedì 16 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 03:07
spadu top
martedì 16 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 03:07
Cerca

Mercato, al via l’assegnazione degli stalli a enti del terzo settore

I cinque spazi riservati saranno concessi fino al 31 dicembre 2026, domande entro fine ottobre. Sarà stilata un’unica graduatoria in base alla quale gli enti classificati nei primi posti potranno operare la scelta del posteggio

Pubblicato da 

Redazione
 mercoledì 11 Ottobre 2023

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Si apre la manifestazione d’interesse rivolta agli enti del Terzo Settore per l’occupazione di cinque stalli riservati all’interno del mercato infrasettimanale del martedì e del venerdì. Come stabilito nel regolamento comunale, gli spazi hanno superfici che vanno dagli 8 ai 10 metri quadrati e potranno essere richiesti da Organizzazioni di Volontariato (OdV), Associazioni di Promozione Sociale (APS), Cooperative Sociali e Fondazioni del Terzo Settore che abbiano come finalità il perseguimento, senza scopo di lucro, dell’inserimento lavorativo di persone svantaggiata o la raccolta fondi a scopo benefico.

Per poter fare richiesta gli enti dovranno inoltre essere iscritti nel Registro Unico Nazionale del Terzo Settore – RUNTS. Le Cooperative Sociali dovranno essere iscritte anche all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali.

Le domande dovranno essere presentate in Comune, utilizzando l’apposita modulistica disponibile sul sito istituzionale del Comune (sezione “Altri avvisi pubblici”) e consegnate entro il 31 ottobre 2023.

Sarà quindi stilata un’unica graduatoria in base alla quale gli enti classificati nei primi posti potranno operare la scelta del posteggio.

“Con l’occasione della scadenza delle precedenti concessioni, terminate lo scorso 31 dicembre – ha detto l’assessore alle Attività Produttive Laura Camaioni – vogliamo dare un’occasione a tutte le associazioni presenti sul territorio di farsi conoscere e promuovere al pubblico il magnifico lavoro che svolgono per la comunità. Si tratta di un gesto che, come Amministrazione sentiamo nostro, al di là dell’obbligo regolamentare, e vorremmo che sia d’incentivo alle nuove associazioni per mettersi in evidenza proponendo il risultato del loro lavoro”.

© LA NUOVA RIVIERA|RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime notizie

new edil
garofano
kokeshi
jako
coal
fiora
101 Caffè

TI CONSIGLIAMO NOI…