Mare e sole, primo banco di prova per San Benedetto. Ma in spiaggia è pieno di rifiuti

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sostare nelle spiagge libere non è ancora consentito, ma l’accesso verso il mare per una passeggiata o un tuffo in acqua è stato effettuato da centinaia di persone. Martedì mattina, complice il sole caldo ed un cielo azzurrissimo, erano in tanti a godersi il primo giorno festivo di giugno, dopo l’avvio ufficiale della stagione balneare arrivato lo scorso 29 maggio.

Lo spettacolo però non è stato del tutto eccellente. Ad accogliere i primi bagnanti all’ingresso della scalinata adiacente alla foce dell’Albula c’erano cumuli di rifiuti, depositati lì ormai da oltre un mese.

Rami, fogliame, sedie di plastica e altri materiali non identificati non erano ancora stati rimossi, nonostante quello del 2 giugno – accompagnato dall’ennesimo esperimento di pedonalizzazione del lato est del lungomare – fosse il primo vero banco di prova per l’estate sambenedettese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI