Lungomare intitolato a Davarpanah, potrebbe servire il parere della Prefettura. Il Comune pensa a una targa

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sulla possibilità di intitolare un tratto di lungomare a Farnush Davarpanah potrebbe essere necessario il parere della Prefettura.

La comunicazione è arrivata durante l’ultima riunione svolta venerdì dalla commissione composta da tre consiglieri di maggioranza e uno di minoranza. L’ultima parola spetterà agli uffici, chiamati a verificare se è possibile trovare una soluzione che non vada ad incidere sul regolamento riguardante la toponomastica, che impone che siano trascorsi almeno dieci anni dalla morte di una persona prima che a questa possa essere intitolata una strada o una piazza.

La settimana prossima il Municipio saprà dare una risposta, ma anche se questa fosse negativa si fa concreta la possibilità di installare in ogni caso una targa commemorativa all’inizio del lungomare nord.

Per Sergio Rosetti invece sono state poste sul tavolo diverse proposte: due vie in zona portuale, due a Porto d’Ascoli (vicino a Eurocot e Ipercoop) e una vicino all’ex Atlantide. A queste va ad aggiungersi pure una strada nel quartiere San Pio X. L’ultima parola spetterà ai familiari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA