Lunedì l’incontro con il maestro Marcello Sgattoni. Una Pasquetta tra arte e tradizione

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si terrà lunedì pomeriggio (22 aprile), alle ore 16,30, presso la “Pietraia dei Poeti” l’incontro “Senza rete” con il maestro Marcello Sgattoni. È un invito ad ascoltarlo, è l’occasione per ammirare parte della sua prolifica produzione artistica.

Il resto delle sue opere è disseminato lungo il percorso urbano cittadino: dal civico cimitero al molo sud, passando per il giardino a ridosso del tracciato ferroviario con il suo evocativo monumento ai caduti per la libertà. Ma c’è anche la “casa del vento” che da un lato è a ridosso delle mura castellane e dall’altro caratterizza la piazza “Bice Piacentini”.

Marcello Sgattoni è l’artista della sapienza popolare. È l’artista sambenedettese che esprime la tradizione, la passione e la commozione. L’amore per San Benedetto del Tronto, con uno sguardo fisso verso il mare e l’altro verso la dura terra, è quanto esprimono le sue opere e il suo pensiero. “Marcello Sgattoni – spiegano gli organizzatori – è la purezza che rasserena gli animi, anche dei più travagliati. Anche la data di questo incontro non è casuale perché il lunedì dell’Angelo i sambenedettesi erano soliti fare una scampagnata a Cupra Marittima e il martedì era il turno della chiesetta di S. Francesco di Paola. Queste scampagnate erano dette “passar l’acqua” perché per raggiungere le mete, prima della costruzione dei ponti, bisognava guadare i diversi torrenti che si incontravano
lungo il tragitto. Quest’anno “passar l’acqua” sarà alla “Pietraia dei poeti”, il luogo sereno, l’ameno rifugio di Marcello Sgattoni”.

CONDIVIDI