martedì 5 Luglio 2022 – Aggiornato alle 05:52

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

L’Iniziativa

“Le radici ed il volto della guerra dal 1848 ad oggi”, consegnate le borse di studio dell’iniziativa Lions Host e Rotary Club

Il Lions Club “San Benedetto Host” e il Rotary Club San Benedetto del Tronto hanno premiato gli studenti del Liceo Classico “G. Leopardi” e del Liceo Scientifico “B. Rosetti” di San Benedetto del Tronto
SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Il Lions Club “San Benedetto Host” e il Rotary Club San Benedetto del Tronto hanno premiato presso l’Auditorium del Comune di San Benedetto del Tronto, nell’ambito della giornata dedicata al seminario  “I giovani e il loro futuro, tra sogni e falsi desideri”, i vincitori del concorso legato alle celebrazioni in onore di Luigi Mercantini e  indetto a conclusione del progetto “Le radici ed il volto della guerra, dal 1848 ad oggi”.

Alla cerimonia di premiazione, presentata dal giornalista Vittorio Bellagamba, erano presenti il Sindaco di San Benedetto del Tronto, Antonio Spazzafumo, il Sindaco di Ripatransone, Alessandro Lucciarini De VincenziAlbino Farina, Presidente del Lions Club San Benedetto Host, Massimo Esposito, Presidente del Rotary Club San Benedetto del Tronto, Angelo Davide Galeati, Amministratore delegato della Sabelli Spa e Tommaso Brandoni, Presidente e Amministratore delegato di Agroservice Spa.

In platea, gli studenti della IVa C Turistico dell’IIS Fazzini-Mercantini di Grottammare, accompagnati dalla professoressa Paola Clementoni, che hanno partecipato al seminario che ha preceduto la premiazione ed hanno ricevuto l’attestato di partecipazione, insieme agli studenti della Va A e della Va B del Liceo Classico “G. Leopardi” e della Va E Liceo Scientifico “B. Rosetti” di San Benedetto del Tronto.

Per il Liceo Classico “G.Leopardi”, hanno ricevuto la borsa di studio Irene Macchiati della Va A e Angelica Liberati della Va B, accompagnate dalla professoressa Maria Letizia Canaletti e dalla professoressa Alessia Giorgi.

Per il Liceo Scientifico “B Rosetti” di San Benedetto del Tronto, sono state premiate due studentesse della Va E, Monica Roselli e Oumaima Farhat, accompagnate dalla dirigente, Stefania Marini e dalla professoressa Anna Amelia Breccia.

Tutti gli studenti che hanno concorso hanno ricevuto un attestato di partecipazione.

“Il futuro è dei giovani – ha dichiarato  il Presidente del Lions Club San Benedetto del Tronto Host, Albino Farina – e questo futuro è adesso.  I giovani hanno bisogno di un atto istitutivo da parte della nostra generazione per poter realizzare i propri sogni”.

“Il nostro club – ha dichiarato il Presidente del Club Rotary San Benedetto del Tronto Massimo Esposito – ha aderito con entusiasmo all’iniziativa del convegno di aprile e del concorso, proposta dai Lions ,perché, nel nostro immaginario, Mercantini rappresenta la figura dell’eroe risorgimentale che si batte per un ideale e questo è un discorso che si ricollega ai giovani ed ai loro sogni. L’eroe, oggi, può essere colui che lotta per migliorare la società, un miglioramento che può partire anche dall’attività professionale, in un contesto di solidarietà ed impegno sociale. Conta lo spirito, dunque, con cui si lavora e ci si mette a disposizione degli altri”.

“Il programma che abbiamo organizzato per le celebrazioni mercantiniane – ha ricordato il Sindaco di Ripatransone Alessandro Lucciarini De Vincenzi – continua con numerosi appuntamenti e ringrazio i Club Lions Host e Rotary di San Benedetto del Tronto per aver contribuito ad aprile con quella bellissima serata di riflessione, contro tutte le guerre, che vide quale relatore Edoardo Bressan, ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Macerata. Mercantini ha un altro punto di contatto con questa giornata: era molto legato al mondo della scuola, tanto da rinunciare alla sua qualifica di parlamentare per poter insegnare. I desideri dei ragazzi nascono spesso sui banchi di scuola, quando incontrano il desiderio di insegnare dei docenti: dei miei insegnanti, ricordo la loro passione”.

“Voglio sempre essere presente quando ci sono i giovani – ha detto il Sindaco di San Benedetto del Tronto, Antonio Spazzafumo – l’ho fatto invitandoli ieri in Comune a parlare delle loro esigenze e sono qui anche oggi. La politica deve ascoltare i giovani, i giovani devono continuamente sollecitare la politica a farsi carico dei problemi della loro generazione e della città”.

onova 250

Ultime notizie

stuzziko

TI CONSIGLIAMO NOI…