La giunta approva il piano ex Remer, ottanta appartamenti alla Sentina. La prossima settimana tocca a Nidis e Areamare

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Semaforo verde per il progetto dell’area ex Remer di Porto d’Ascoli. La Giunta ha infatti dato il via libera al progetto di trasformazione della zona alle porte della Sentina che vedrà sorgere tre palazzine con ottanta appartamenti. Dopo questo passaggio dovranno trascorrere 60 giorni per la firma della convenzione tra la Saxa e il Comune. Quindi l’azienda verserà un contributo di tre milioni di euro che il comune utilizzerà per il sociale (un milione), per il Ballarin (500mila euro), per piazza Montebello (400mila euro), per le aree verdi del centro (400 mila euro), per il restyling di piazza Anzona (93.500 euro) e per lo stesso quartiere Sentina (700mila euro).

Dovrebbe invece essere affrontato la prossima settimana l’argomento relativo alle aree Nidis e Areamare che rappresentano motivo di scontro tra amministrazione e comitato di quartiere. Le delibere sono pronte e dovrebbero finire sul tavolo di sindaco e assessori giovedì pomeriggio. Ieri era insorto, relativamente alla situazione del piano Areamare, il comitato Sentina con il suo presidente Marco Alessandrini il quale, appresa la notizia dell’imminente passaggio in giunta, ha parlato di promesse disattese da parte dell’amministrazione che aveva annunciato, nei mesi scorsi, che il progetto sarebbe stato rivisto insieme ai cittadini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA