Il sindacato di polizia dona generi alimentari alla Caritas di San Benedetto

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le imminenti festività Natalizie che ci apprestiamo a vivere, alla luce dell’emergenza epidemiologica e della conseguente grave crisi economica, si caratterizzerà, purtroppo, per il diffuso disagio che riguarderà un numero significativo di famiglie. “In un contesto del genere – spiega dal Sindacato Autonomo di Polizia – pur consapevoli delle difficoltà che affliggono la nostra categoria, riteniamo moralmente doveroso, ovviamente nel limite delle possibilità, essendo il S.A.P. un Sindacato Autonomo, che non ha alcun sostentamento economico esterno se non quello della forza dei nostri iscritti, manifestare la nostra tangibile solidarietà a coloro i quali soffrono di più le conseguenze della crisi e, pertanto, necessitano di un aiuto concreto”.

“Già in passato – continuano dalla segreteria regionale – questa Organizzazione Sindacale ha dimostrato di saper interloquire con il tessuto sociale, di saper confrontarsi tanto con le pubbliche Istituzioni quanto con la “cittadinanza attiva”. Come accennavamo in questo periodo ci sentiamo in dovere di aiutare chi ha più bisogno, certo che raggiungere chiunque è in difficoltà era materialmente impossibile, così abbiamo deciso di rivolgerci alla Caritas Diocesana di San Benedetto del Tronto, nella persona del Direttore Don Gianni Croci, al quale il 19 dicembre, doneremo 500 pacchi di tagliatelle di Campofilone. E’ sicuramente un piccolissimo gesto, ma fatto da un Sindacato composto di persone portatrici di diritti e che si sente il bisogno ed il dovere di sostenere le necessità dei più fragili, ancor di più in un periodo che, nella nostra cultura, rappresenta il momento della solidarietà, della fratellanza, della “vicinanza alle persone care”. Questi i motivi per il quale il S.A.P., attraverso la Segreteria Regionale e le 5 Segreterie Provinciali di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Pesaro, ha deciso di intraprendere questa iniziativa. Ripetiamo, un piccolo gesto, ma per noi di un grande valore sociale, con la speranza che ci sia una grande ripresa economica che permetta di vivere tutti più serenamente”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA