Il Comune si ferma per l’addio a Davarpanah. In duecento lo hanno accompagnato nell’ultimo viaggio

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il mondo della politica ha omaggiato per l’ultima volta Farnush Davarpanah, il dirigente comunale morto ieri all’età di 65 anni.

All’obitorio, prima che la salma venisse condotta al cimitero, c’erano tra gli altri il sindaco Pasqualino Piunti, il vicesindaco Andrea Assenti, gli assessori Pierluigi Tassotti e Andrea Traini, gli ex primi cittadini di San Benedetto Domenico Martinelli e Giovanni Gaspari, i consiglieri comunali Rosaria Falco, Mario Ballatore e Pierfrancesco Troli, gli ex assessori Luca Spadoni, Roberto Bovara e Paolo Canducci, l’ex vicepresidente della provincia Emidio Mandozzi, il sindaco di Montedinove Antonio Del Duca, il comandante dei vigili urbani Giuseppe Coccia, il vice comandante Giuseppe Brutti e larga parte dei dirigenti e dipendenti del Municipio. Presenti ovviamente la moglie e i due figli, affiancati dall’ex sindaco Paolo Perazzoli e dall’ex assessore Loredana Emili, cognati di Davarpanah. A salutare l’architetto pure lo sculture Marcello Sgattoni.

Il carro funebre è stato accompagnato fino al cimitero da un corteo a piedi di circa duecento persone scortato da una delegazione di vigili urbani.

CONDIVIDI