domenica 24 Ottobre 2021 – Aggiornato alle 20:57

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

salone del bio 1
L’emergenza

Erosione alla Sentina, 10 milioni di euro per risolvere il problema. Aguzzi: “Da valutare la modalità di intervento”

Visita in riviera dell'assessore regionale all'ambiente: "C'è la possibilità di installare scogliere sommerse o emerse, mentre altri chiamano in causa soluzioni più moderne"
▲ Il litorale alla Sentina
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
SAN BENEDETTO DEL TRONTO
salone del bio 1

Dieci milioni di euro per salvare la Sentina. I soldi, che potrebbero essere inclusi nei fondi europei del quinquennio 2022-2027, verrebbero destinati alla risoluzione del grave problema dell’erosione costiera.

L’assessore regionale all’ambiente e al lavoro Stefano Aguzzi, giunto a San Benedetto mercoledì mattina, ha affrontato anche questa questione nell’incontro avuto con i vertici dell’amministrazione comunali.

“Volevo rendermi conto di persona di quale fosse la situazione dell’erosione marina”, afferma. “Ho intenzione di tenere in considerazione la salvaguardia di quell’oasi e oggi ho avuto conferma dei timori”.

La conferma del contributo dovrebbe giungere entro fine anno. A quel punto il Comune potrà dare incarico a dei professionisti per trovare la soluzione migliore all’emergenza.

“C’è la possibilità di fare il ripascimento o di installare scogliere sommerse o emerse, mentre altri chiamano in causa soluzioni più moderne”, prosegue Aguzzi. “Ho parlato con più persone e ognuno espone tesi diverse. Quel tratto di costa è preziosissimo. La Sentina è l’unica zona umida costiera naturale tra il Delta del Po e lago di Lesina in Puglia”.

infinito 250

Ultime notizie

andre media 250

TI CONSIGLIAMO NOI…