‘Diritto all’errore’, sala gremita per gli interventi di Daniela Lucangeli e Ernesto Burgio

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande successo per il seminario inaugurale dell’anno scolastico 2019/2020 dal titolo ‘Diritto all’errore. Il cervello e le emozioni tra insegnamento ed apprendimento’, organizzato dall’ATS21 e dal Comune di San Benedetto del Tronto.

Il convegno, gratuito ma con prenotazione obbligatoria, ha fatto il tutto esaurito in poche ore dal momento dell’apertura della prenotazione. L’evento, che si è svolto al Palariviera, ha visto gli interventi di Ernesto Burgio, medico ed esperto di epigenetica e membro del consiglio scientifico di Eceri, e di Daniela Lucangeli, professore ordinario in psicologia dell’educazione e dello sviluppo presso l’Università di Padova, presidente dell’accademia mondiale delle scienze learning disabilities e presidente nazionale CNIS.

Hanno partecipato al seminario dirigenti, insegnanti, educatori, genitori, l’assessore regionale all’istruzione e formazione Loretta Bravi una folta rappresentanza dell’amministrazione comunale, la responsabile dei nidi e sezioni primavera Rita Tancredi, il direttore ‘cure tutelari’ Asur AV5 e il dirigente scolastico IPSIA marina Marziale.

Il Sindaco Pasqualino Piunti è entusiasta per la riuscita dell’evento: “Sono veramente orgoglioso di vedere che su un tema così importante tanti docenti, dirigenti scolastici, ma anche genitori sono qui ad ascoltare relatori di altissimo livello. I docenti sono qui per approfondire una tematica che fa parte del loro lavoro quotidiano, mentre i genitori sono presenti per capire quali strumenti possono essere utili per fare quello che è il mestiere più difficile del mondo. Questa sinergia e questo modo di interagire credo siano molto importanti. Sono presenti anche molti sindaci, assessori e consiglieri di vari Comuni”.

L’Assessore alle Politiche Sociali Emanuela Carboni ringrazia chi si è impegnato per la perfetta riuscita dell’evento: “Avrei voluto che tutti gli educatori e tutti i genitori del nostro territorio avessero avuto la possibilità di partecipare a questo grande evento formativo, per il loro ruolo nella difficile società in cui viviamo. Per chi ha avuto questa opportunità, spero che resti nella propria vita qualcosa dell’insegnamento che oggi abbiamo appreso tutti noi partecipanti. Grazie di cuore a tutti i collaboratori. È meraviglioso lavorare con chi, come voi, ama il proprio lavoro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI