Covid, gli esercenti: “Il Comune proroghi l’occupazione del suolo pubblico fino al dicembre 2021”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Nuove eventuali restrizioni rappresenterebbero il colpo di grazia per un settore già messo in ginocchio dal lockdown”. La Federazione degli esercenti pubblici e turistici guarda con preoccupazione al nuovo Dpcm che sarà emesso nelle prossime ore per far fronte alla nuova ondata di contagi da coronavirus.
In tal senso, la Fiepet provinciale, presieduta da Giuseppe Talamonti, chiede all’amministrazione comunale di San Benedetto di prorogare l’occupazione gratuita del suolo pubblico fino al dicembre del 2021 “alle stesse condizioni già autorizzate in precedenza”.

Spiega Talamonti: “L’insperato risultato che si è verificato durante la stagione estiva non può assolutamente essere compromesso da ulteriori restrizioni e limitazioni non condivise dalle rispettive associazioni di categoria, onde evitare che il trend di ripresa che si sta verificando non subisca una drammatica e devastante frenata, soprattutto in questo periodo dove il territorio non potrà più beneficiare del flusso turistico”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI