Coronavirus, i commercianti in coro: “Spostare i saldi a metà agosto”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Spostare i saldi stagionali a metà agosto per sopperire alle mancate vendite dei mesi in cui le strutture sono state chiuse a causa dell’emergenza coronavirus. E’ una delle tante richieste del settore al Comune di San Benedetto da parte di Pda Shopping Center, San Benedetto da Vivere e il movimento Salviamo il Commercio.

Contestualmente si dovrà anche avviare una campagna di promozione per invitare i cittadini all’acquisto nei negozi della città.

La riapertura dovrà avvenire nella massima sicurezza. Motivo per cui si invita l’amministrazione, con l’ausilio delle associazioni di categoria e tramite appositi bandi, ad effettuare una selezione dei fornitori con il miglior rapporto qualità-prezzo.

“Ci riferiamo a tutte le spese che le categorie dovranno sostenere per la fase 2, come la sanificazione, la pulizia giornaliera, l’uso di gel disinfettanti, guanti, sorveglianza e altro ancora. Questa operazione garantirebbe le piccole aziende sulla qualità del servizio, sulla trasparenza dell’operatore scelto e le metterebbe al riparo da eventuali tentativi di sciacallaggio che potrebbero trasformarsi in un ulteriore e danno spreco di denaro. Si spinge infine affinché l’ente proponga un contributo per la pulizia dei locali da effettuare proprio alla riapertura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA