Coronavirus, attivate nel Piceno le Unità di Continuità Assistenziale

Print Friendly, PDF & Email

Dal 1° Aprile l’Area Vasta 5 ha attivato l’Unità Speciale di Continuità Assistenziale (USCA), comprendendo i Distretti di Ascoli Piceno ( presso la sede di Continuità Assistenziale al Luciani) e San Benedetto del Tronto (presso la sede di Continuità Assistenziale sita nel Complesso Ospedaliero).

Questo Servizio nasce dall’esigenza di dare una risposta sanitaria territoriale efficace ed efficiente alle persone affette da Covid-19 evitando il più possibile il ricorso alle cure ospedaliere e riducendo così l’afflusso ai reparti.

Sono stati individuati medici Coordinatori (7 per il Distretto di Ascoli Piceno e 5 per il Distretto di San Benedetto del Tronto) che riceveranno segnalazioni da medici di Medicina Generale, PLS e Medici di Continuità Assistenziale, attivando, ove necessario, i Medici delle USCA.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI