Contributi per l’affitto per i morosi incolpevoli, previsti sostegni per chi è danneggiato dall’epidemia

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Con un apposito bando appena pubblicato, in attuazione delle disposizioni nazionali e regionali è stato ampliata la casistica ammissibile per richiedere il contributo per il pagamento degli affitti per chi si trova in una condizione di morosità incolpevole.

Con il nuovo bando, infatti, oltre ai casi previsti dal bando ordinario (ad esempio, aver ricevuto lo sfratto per morosità a causa della perdita di lavoro), si aggiunge la fattispecie per la quale non si è riusciti a pagare l’affitto a causa della perdita, in ragione dell’emergenza Covid-19, del proprio reddito ai fini IRPEF superiore al 30% nel periodo marzo-maggio 2020 rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente e dunque non si dispone di sufficiente liquidità per far fronte al pagamento del canone di locazione e/o agli oneri accessori.

Per questo caso specifico, il contributo non può essere superiore all’importo dell’insoluto, con un massimo di € 500 per ciascun mese di affitto non pagato.

Le domande possono essere inoltrate al Comune di San Benedetto del Tronto in qualsiasi momento e i contributi saranno liquidati sulla base delle somme che perverranno al Comune.

Il bando e il modello di domanda sono disponibili all’Ufficio Relazioni con il Pubblico e sul sito istituzionale www.comunesbt.it (sezione “Altri avvisi pubblici”).


© RIPRODUZIONE RISERVATA