domenica 26 Settembre 2021 – Aggiornato alle 05:33

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

PUBBLICITA’ ELETTORALE

bottiglieri 400

Cinema al Concordia: “Col coprifuoco alle 22 impossibile riaprire”

Verolini: "Se non ci consentono di proporre lo spettacolo delle 21 non ripartiamo"
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print

PUBBLICITA’ ELETTORALE

muzi 400

PUBBLICITA’ ELETTORALE

spazzafumo 250
spazzafumo 550
ARBITRI 250

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riaprire il Concordia prima dell’estate. Difficile, ma non impossibile. Uno spiraglio, infatti, lo lascia intravedere il gestore Nicola Verolini che però rimanda ogni responsabilità alle decisioni del governo. “Se non spostano il coprifuoco alle 22, consentendoci di fare lo spettacolo delle 21 non possiamo ripartire”, afferma.

Tutto, dunque, passa dalla possibilità di poter pianificare la proiezione serale, quella che attira da sempre più pubblico. Qualcuno ha provato ad anticipare gli orari con qualche proposta pomeridiana, ma la soluzione non sembra convincere Verolini. “Quando verrà rimosso o spostato il coprifuoco andrà valutato come poter svolgere due spettacoli. Se avvenisse, un tentativo si potrebbe fare perché qualche titolo nuovo c’è”.

Il pensiero va alle pellicole premiate agli Oscar e a quelle uscite in questi mesi sulle varie piattaforme.

Ad ogni modo, se non ci fosse il tempo per riallestire il Concordia, con tanto di rispetto dei protocolli anti-covid, l’appuntamento verrebbe solamente rinviato all’estate quando quasi certamente tornerà il cinema all’aperto nel giardino dell’Unicam, sul lungomare. Nel 2020 l’ente finanziò il progetto con 8 mila euro. A luglio ed agosto vennero proposte quotidianamente ultime uscite, pellicole destinate ai bambini e appuntamenti promossi dal cineforum Buster Keaton. Pur con il distanziamento, vennero recuperati quasi 200 posti.

campanelli 250

PUBBLICITA’ ELETTORALI

consorti
zappasodi 250
canducci 250

Ultime notizie

TI CONSIGLIAMO NOI…