Cinema al Concordia, buona affluenza: “Piace l’assenza di pubblicità”. Record con Zalone

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un bilancio più che positivo. Il gestore del cinema Concordia Nicola Verolini si mostra soddisfatto dopo i primi mesi di programmazione, con picchi di accessi toccati sotto le festività natalizie.

Il boom spetta a Tolo Tolo di Checco Zalone che, nel primissimo giorno dell’anno, ha collezionato 400 ingressi nell’arco di quattro spettacoli. “Dopo Natale in genere si registra una flessione, ma nel nostro caso non c’è stata. La sorpresa è stata Hammamet con Pierfrancesco Favino. Molto bene è andato anche Pinocchio di Garrone”.

Verolini riporta i complimenti ricevuti dagli spettatori, soprattutto per alcune novità introdotte: “Oltre al fattore economico, con i prezzi che sono più contenuti, piace l’idea della puntualità. Noi non proiettiamo pubblicità o trailer. Inoltre, la gente è felice per il fatto di non dover prendere la macchina”.

La programmazione durerà fino a maggio, per riprendere al termine di agosto in concomitanza con la partenza del Festival di Venezia.

Sull’ipotesi di proiezioni estive, Verolini pone un’unica condizione: “Devono essere all’aperto, potremmo ragionarci e confrontarci con l’amministrazione”. Il Comune tuttavia vanta da anni un accordo con l’Uci con gli spettacoli proposti nel giardino dell’Unicam. “Valuteremo, di sicuro non si andrà incontro ad una doppia offerta. Non avrebbe senso”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI