Carabinieri, il maresciallo maggiore Luigi Di Gioia va in pensione. Da 21 anni colonna della caserma di San Benedetto

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Maresciallo Maggiore Luigi Di Gioia, originario della provincia di Bari, sposato con due figli, lascia oggi il servizio attivo per raggiunti limiti di età dopo oltre 40 anni nell’Arma dei Carabinieri. Dal 1999 effettivo alla Stazione di San Benedetto del Tronto dopo numerose esperienze sempre nelle Stazioni Carabinieri in Sicilia e poi nel marchigiano, il Mar. Magg. Luigi Di Gioia si è fatto stimare e apprezzare nell’Arma da colleghi e superiori per le sue grandi qualità umane e professionali, sempre attivo e determinato nel mettersi a disposizione dei bisogni della popolazione. Il Col. Niglio, in occasione del saluto di commiato presso la Compagnia di San Benedetto del Tronto, ha inteso evidenziare la grande professionalità e l’encomiabile spirito di servizio del Mar. Magg. Luigi Di Gioia, sottolineando l’importanza del servizio espletato nei Comandi Stazione Carabinieri quale punto di riferimento sicuro per la cittadinanza. Al Mar. Magg. Luigi Di Gioia e alla sua famiglia gli Auguri più sentiti ed affettuosi per un futuro pregno di tante soddisfazioni da parte di tutti i Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI