spadu top
martedì 21 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 05:27
spadu top
martedì 21 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 05:27
Cerca

A San Silvestro imbrattatori di nuovo in azione. Ancora teppismo alla pineta Pasqualetti

L’immobile ad oggi è inutilizzato e questo favorisce il susseguirsi di eventi spiacevoli. In tal senso, il vicesindaco Tonino Capriotti aveva avanzato l’ipotesi di una trasformazione in ufficio informativo per i turisti
Pubblicato il 2 Gennaio 2024

SAN BENEDETTO DEL TRONTO. Vandali. Di nuovo. La notte di San Silvestro, oltre agli innumerevoli botti sparati nonostante l’ordinanza, ha regalato l’ennesimo imbrattamento a danno dei bagni pubblici della pineta Pasqualetti.

La struttura risulta chiusa dal luglio scorso, con l’amministrazione che corse ai ripari in seguito all’ennesimo atto vandalico che portò al danneggiamento dei sanitari. A quel punto si decise di posizionare dei bagni chimici all’esterno, all’altezza di via Mazzocchi.

L’immobile ad oggi è inutilizzato e questo favorisce il susseguirsi di eventi spiacevoli. In tal senso, il vicesindaco Tonino Capriotti aveva avanzato l’ipotesi di una trasformazione in ufficio informativo per i turisti, situato a nord della città, che si aggiungerebbe a quello attivo in estate in via Mare.

Vandali

vandali

Non è migliore la situazione a poca distanza, nella casa del giardiniere dove i disegni realizzati dai ragazzi del progetto “Ci sto? Affare fatica” (dedicato alla cura dei beni comuni e degli spazi pubblici) sono stati presi di mira con scritte e graffiti lasciati sulle mura.

Gli atti vandalici rappresentano un fenomeno sociale che, purtroppo, ha un impatto significativo sulle comunità in tutto il mondo. Questi comportamenti distruttivi non solo danneggiano la proprietà pubblica e privata, ma contribuiscono anche a creare un clima di insicurezza e sfiducia nella società.

Le ragioni alla base degli atti vandalici sono complesse e possono variare da individuo a individuo. Alcuni dei fattori comuni includono la frustrazione, la mancanza di opportunità, la rabbia accumulata, la mancanza di rispetto per la proprietà altrui e persino la ricerca di riconoscimento sociale. È essenziale comprendere le cause per sviluppare strategie mirate a prevenire tali comportamenti.

Impatto sulla società

Gli atti vandalici hanno un impatto negativo su diversi livelli. A livello economico, i costi legati alla riparazione e alla sostituzione dei danni sono significativi. Inoltre, la percezione di unsicurezza aumenta, influenzando la qualità della vita delle persone e la fiducia nella comunità. Il degrado visibile può anche influire sul valore immobiliare e sull’attrattiva di un’area.

 

kokeshi
fiora
coal
garofano
jako
felicioni 250

TI CONSIGLIAMO NOI…