Asili nido, la carica dei 105

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO – Sono 105 i piccoli sambenedettesi che, in questi giorni, stanno affollando le classi degli asili nido cittadini. Sono loro, infatti, i primi a tornare a scuola. Già ieri, lunedì 2 settembre, sono entrati in aula i bambini frequentanti il nido convenzionato “Il Piccolo Principe”.

Dda giovedì 5 settembre apriranno anche “Il Giardino delle Meraviglie” di via Mattei, “La Mongolfiera” di via Manzoni e la sezione “Primavera” presso la scuola “Marchegiani” del Paese Alto. I bimbi frequentanti la scuola dell’infanzia (l’ex materna), così come i loro colleghi più grandi, torneranno invece in aula giovedì 12 settembre.

Ma l’estate è servita anche ad effettuare alcuni importanti lavori tra le strutture scolastiche cittadine come “Il Giardino delle meraviglie” di via Mattei, dove dove sono state apportate importanti modifiche relative alla sicurezza dei piccoli.

La ditta che ha in appalto la manutenzione degli edifici scolastici, sta inoltre provvedendo al potenziamento dell’impianto di riscaldamento dell’edificio, così come avvenuto nell’edificio di via Manzoni che ospita il nido “La Mongolfiera”.

Alla scuola “Armando Marchegiani” del Paese Alto sono invece in corso lavori di messa in sicurezza che andranno a risolvere i problemi di infiltrazione di acqua piovana con un intervento di impermeabilizzazione del tetto. L’importo dei lavori, che termineranno entro l’anno, è di circa 150 mila euro, di cui 30 mila versati dalla ditta realizzatrice della scuola che partecipa alla spesa.

Sempre alla “Marchegiani” è stata realizzata una nuova aula che, vista l’enorme richiesta di iscrizioni, ospiterà una nuova sezione dell’infanzia. La scuola dunque da quest’anno ospiterà quattro classi dell’infanzia e una classe della sezione “Primavera”.

Nel giardino della scuola dell’Infanzia e primaria “Miscia” di via Ferri sono stati installati i giochi che erano presenti nel giardino della ex scuola di via Petrarca.

Da ricordare ancora che è in via di completamento l’ampliamento della scuola materna di via Alfortville, un edificio ad alta efficienza energetica con struttura e finiture in legno, tetto-giardino, impianto fotovoltaico, impianto solare – termico, impianto geotermico. Attualmente si sta procedendo alla realizzazione del tunnel coperto che unisce la vecchia alla nuova scuola, una nuova recinzione, il cancello di ingresso, marciapiedi e aiuole. L’investimento complessivo è di 1.851.500 euro.

Il tutto con la benedizione dell’assessore alla cultura Margherita Sorge: “Nonostante la crisi che indubbiamente riduce le possibilità delle famiglie di sostenere quest’onere – afferma – continuiamo a registrare numeri rilevanti per quanto riguarda le richieste di iscrizione ai nostri nidi. Stiamo parlando di ben oltre 100 richieste, alcune delle quali anche da fuori Comune. La spiegazione sta nell’importo delle rette, che riusciamo a contenere nonostante l’aumento dei costi, e soprattutto nella qualità del servizio che offriamo. Anche quest’anno, dunque, l’Amministrazione comunale si è impegnata affinché i nostri piccoli possano avere tutte le necessarie cure e attenzioni e siano sicuri nei luoghi dove si svolgono funzioni fondamentali come il gioco e l’istruzione. Per la materna addirittura registriamo un aumento delle domande, in particolare nella scuola del Paese alto, e ci siamo impegnati per ricavare una nuova aula”.