Al centro Biancazzurro un incontro per parlare di esorcismo

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il G.R.I.S. (Gruppo Ricerca Informazione Socio-Religiosa) in collaborazione con la Scuola Teologica Diocesana ha organizzato il XIII convegno diocesano che si terrà sabato 15 giugno 2019 alle ore 15.30, presso il Biancazzurro di San Benedetto del Tronto: La conferenza sul ministero dell’esorcismo sarà tenuta da don Renato Pegorari, esorcista della diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto. Interverranno il vescovo Mons. Carlo Bresciani, il diacono Antonio Barra. Moderatore Domenico Luciani.

Il G.R.I.S. nazionale ha sentito il bisogno di promuovere la preparazione di sacerdoti e laici che si interessano del problema tanto che organizza da quattordici anni un corso per esorcismo e preghiera di liberazione e ne analizza anche i risvolti antropologici, medici, legali e socio-culturali. Il corso unico al mondo si svolge a Roma, in collaborazione con l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e i partecipanti (medici, psicologi, giornalisti) vengono da ogni continente.

Agli esorcisti a volte rimane difficile fare la differenza tra un problema di origine naturale e un problema di origine preternaturale cioè diabolico. A volte si presentano certe sintomatologie che potrebbero essere diaboliche ma che non lo sono, in quanto strettamente psicologiche. Quindi è importante imparare a fare questa distinzione.

Nella prospettiva cristiana-cattolica, il male pone il problema della giustificazione della sua presenza con la realtà della bontà e dell’onnipotenza di Dio. In ogni caso, il male non dipende solamente dalla libertà dell’uomo, dalla sua responsabilità e dalle sue consapevoli trasgressioni.

Anche oggi tra i cattolici non mancano coloro che negano o mettono in dubbio l’esistenza personale del demonio considerandolo solo come un simbolo del male. Quante testimonianze di persone giovanissime e meno giovani che purtroppo tramite le sedute spiritiche o la frequentazione di maghi hanno avuto problemi reali e concreti con il male e hanno sofferto per anni le conseguenze negative provocate da tali frequentazioni. Comunque l’azione del demonio non è invincibile perché Gesù Cristo con la sua passione, morte e risurrezione ha vinto il Maligno per sempre.

Area degli allegati

CONDIVIDI