Piccole e medie imprese del Piceno. Dal Ministero 22 milioni per marchi e brevetti

Print Friendly, PDF & Email

ASCOLI PICENO – Il Ministero per lo sviluppo economico mette a disposizione quasi 22 milioni di euro per favorire lo sviluppo di una strategia brevettuale e l’accrescimento della capacità competitiva delle micro, piccole e medie imprese, attraverso la concessione ed erogazione di incentivi per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.

Lo fa sapere la Cna di Ascoli Piceno. “La dotazione finanziaria complessiva da destinare alle Pmi beneficiarie delle agevolazioni ammonta a 21,8 milioni. Tale dotazione potrà essere incrementata con le risorse del PON Imprese e Competitività a favore delle iniziative localizzate nelle Regioni meno sviluppate, che prevedano programmi di valorizzazione economica dei brevetti nell’ambito delle aree prioritarie di cui alla Strategia nazionale di specializzazione”.
Possono presentare domanda di accesso alle agevolazioni le Pmi, anche di nuova costituzione, aventi sede legale ed operativa in Italia. Le domande di agevolazioni devono essere compilate esclusivamente tramite la Procedura Informatica e secondo le modalità e gli schemi pubblicati nell’apposita sezione del sito web del Soggetto Gestore.

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12 del 30 gennaio e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
“Il contributo è finalizzato all’acquisto di servizi specialistici, funzionali alla valorizzazione economica del brevetto, sia all’interno del ciclo produttivo, con diretta ricaduta sulla competitività del sistema economico nazionale, sia sul mercato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI