Oltre 4mila persone a Centobuchi per Natale al Centopercento

Print Friendly, PDF & Email

MONTEPRANDONE – Domenica 6 Gennaio è stata la giornata conclusiva del Natale al Centopercento con l’arrivo in mattinata dei Re Magi, che hanno visitato le natività dei presepi di tutte le parrocchie fino a quella del centro storico di Monteprandone realizzato dalla proloco; nel pomeriggio invece, la Befana è arrivata in Piazza dell’Unità con il suo carico di doni per la felicità dei più piccini.
Premiati nell’occasione i vincitori del concorso “Addobbiamo il nostro paese”, ideato dell’Associazione Centopercento per coinvolgere i cittadini e le attività commerciali nell’a arredo natalizio di tutto il paese.

Per quanto rguarda la categoria abitazioni ha vinto Giacomo Vagnoni seguito da Adriano Orsetti, Massimo Capriotti, Laura Guida e Massimo Di Paolo. La categoria vetrine ha invece visto trionfare “Fiorista Patrizia” seguita da “Cartolibreria Cartocento” e dalla “Merceria Sister’s”. Molto soddisfatto il direttivo dell’Associazione, nell’annunciare i 4200 ingressi nello splendido rifugio di Babbo Natale e i numeri senz’altro migliori dello scorso anno, registrati nella pista di pattinaggio e nelle varie attività della manifestazione.

Altrettanto soddisfatto Giovanni Rosati dell’Accademia di Arte Presepiale di Monteprandone, che ha visto più che raddoppiati rispetto allo scorso anno i visitatori alla sua mostra e come Bruno Giobbi presidente della proloco molto soddisfatto per le presenze registrate sugli allestimenti nei vicoli del borgo e alla mostra di presepi da tutto il mondo di padre Iachini.

“Come si può non essere entusiasti di questi risultati” dichiara il Presidente Domenico Grelli “Come dimenticare le emozioni delle inaugurazioni del mercatino con 18 attività del paese, della pista di pattinaggio del rifugio di Babbo Natale, delle mostre dei presepi al borgo. Come dimenticare l’arrivo di Babbo Natale e lo stupore di migliaia di bimbi, la splendida domenica dedicata all’Avis, la partecipazione al concorso e alla sua festa del frustingo, la strepitosa notte dell’anteprima del Capodanno il 30 Dicembre, fino alla festa di chiusura con i Re Magi e la Befana e la felicità dei commercianti in piazza stanchi ma soddisfatti dell’ottimo risultato. Una organizzazione importante da parte dell’Associazione che sente di condividere il successo con tutti i suoi partner: le Istituzioni Regione, Provincia, Comune, Bim Tronto e la scuola, che hanno patrocinato, sostenuto e collaborato; le attività imprenditoriali come Baden Haus, la Plafercart, Auto 4, Banca del Piceno e tutti gli altri sponsor; le Associazioni Proloco, Segui la cometa, Avis; gli animatori del Rifugio di Babbo Natale e quanti altri hanno collaborato nell’allestire e far vivere tutto il villaggio per oltre 50 giorni. Siamo stanchi, ma interamente ripagati dall’atmosfera magica che ha avvolto tutta la nostra comunità nel periodo di Natale”.

CONDIVIDI