Monteprandone si prepara alla (finta) calamità. Sabato maxiesercitazione con i ragazzi delle scuole

Print Friendly, PDF & Email

MONTEPRANDONE – Una maxi operazione che coinvolgerà i ragazzi delle scuole. E’ quella organizzata a Monteprandone e illustrata questa mattina che sarà eseguita sabato 9 marzo al fine di adottare, all’atto pratico, il nuovo protocollo da mettere in campo in caso di eventi calamitosi. Il piano è stato elaborato da Sara Abeti e Gianluigi Bartolini della Geoab e prevede l’utilizzo di diverse figure ed aree, ognuna con una finalità, in caso di calamità ed è stato spiegato, nelle scorse settimane, ai ragazzi delle scuole.

La maxiesercitazione prenderà il via alle 7 e 30 con l’ammassamento dei volontari presso il Parco della Conoscenza di Centobuchi per la registrazione volontari e coordinamento operazioni. Alle 8 aprirà il Coc comunale quindi i volontari formeranno delle colonne mobili e delle squadre per raggiungere le scuole e i punti di ritrovo. Da quel momento in poi le operazioni entreranno nel vivo con gli “evacuati” che raggiungeranno i vari punti di raccolta e accoglienza.

CONDIVIDI