Centobuchi apre le porte a padri separati e disoccupati. Inaugurata la casa alloggio “San Paolo VI”

Print Friendly, PDF & Email

MONTEPRANDONE – E’ stata inaugurata a Centobuchi, in via San Giacomo 126, la Casa Alloggio San Paolo VI. Si tratta di un importante segno per la nostra comunità che cerca in questo modo di venire incontro alle esigenze abitative di tanti papà separati e giovani senza lavoro che vivono momenti di forte difficoltà sociale.

Il progetto prevede una gestione in rete con diversi partner co-attuatori: Caritas Diocesana di San Benedetto del Tronto; Comune di San Benedetto del Tronto; Comune di Monteprandone e alcune parrocchie della diocesi.
La Casa alloggio San Paolo VI è sita in una zona residenziale, è dotata di 5 camere con bagno che potranno ospitare fino a 7 ospiti. Ha un ampio soggiorno e cucina. Gli spazi sono completamente arredati e forniti di tutti i comfort al fine di rendere l’alloggio ospitale e adeguato. L’appartamento presenta anche un ampio terrazzo.

Il personale della Santa Teresa ONLUS e della Caritas Diocesana si occuperanno degli inserimenti che avverranno a seguito di colloquio conoscitivo mirante a verificare l’effettivo bisogno e urgenza dell’ospite.

CONDIVIDI