Sold-out per Commedie Nostre. Tutti al Kursaal per il dialetto maceratese

L'associazione Lido degli Aranci con la Filodrammatica Sangiustese
Print Friendly, PDF & Email

GROTTAMMARE – Ancora una serata di successo per “Commedie Nostre”. Anche sabato sera, al Kursaal, si è registrato il sold out per lo spettacolo che ha avuto per protagonista il dialetto maceratese. In gara per il premio “Grottammare Mask” per ilsecondo appuntamento andato in scena è stata la città di Monte San Giusto con la Filodrammatica Sangiustese capitanata da Enrico Crucianelli. «Si tratta – ha spiegato Giuseppe Cameli dell’associazione Lido degli Aranci – di una compagnia che dal 1998 porta in scena il vernacolo, il dialetto, gli usi e i costumi del maceratese e riscuote sempre grande successo».

La conferma è arrivata al Kursaal nel corso dell’appuntamento di sabato dove si è ripetuto il pienone già registrato sette giorni prima. A salire sul palco sono stati Enrico Crucianelli, Graziella Ugolini, Dario Magnamassa, Lucia Brillarelli, Michela Giustozzi, Marco Moreschini e Simone Silenzi che hanno dato vita allo spettacolo “Lu Coppu sulla Testa” una commedia in tre atti di Antonio Magrini che ha messo sotto i riflettori la tradizione della famiglia contadina del territorio marchigiano e il rapporto sempre conflittuale tra vecchie e nuove generazioni.

Presente alla serata anche l’assessore Alessandra Biocca oltre naturalmente ai vertici dell’associazione Teatro degli Aranci con in testa il presidente Alessandro Ciarrocchi. In giuria, per il premio Grottammare Mask, c’era anche Giancarlo Dimarti, poeta e regista del territorio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA