Grottammare, il quadro su Sisto V trova casa al Museo Sistino

Print Friendly, PDF & Email


GROTTAMMARE – Il quadro, donato lo scorso mese di marzo al Comune di Grottammare dall’antiquario Vallorani Agostino, raffigurante il Papa grottammarese Sisto V ha trovato la naturale collocazione.

Da oggi potrà essere ammirato dai visitatori nei locali del Museo Sistino di Grottammare, presso la chiesa di San Giovanni Battista al vecchio incasato, insieme ai numerosi altri cimeli esposti che ricordano il Papa piceno.

Nel pomeriggio di giovedì 22 agosto il quadro, uno dei pochi che raffigurano il Papa grottammarese Sisto V al secolo Felice Peretti, di scuola pittorica cinquecentesca, dipinto nel periodo tra il XVI e il XVII secolo da autore ignoto, è stato consegnato dal Sindaco di Grottammare – Enrico Piergallini – alla Direttrice dei Musei Sistini – Paola di Girolami.
Questo è un regalo che il Comune di Grottammare, grazie alla generosità di Vallorani Agostino, ha voluto fare ai cittadini grottammaresi ed a tutti i turisti che trovandosi nel fascino del vecchio incasato possono ammirare i luoghi ed i ricordi di tale rilevante Pontefice.

“E’ un dono molto importante che Agostino Vallorani ha fatto alla città – dichiara il Sindaco Enrico Piergallini – esso infatti aggiunge un’ulteriore traccia per ricordare la memoria di Papa Sisto V, ancora profondamente presente nella sua città natale. La donazione non giunge a caso: nel 2021 saranno celebrati i 500 anni dalla nascita del pontefice, che avvenne a Grottammare nel luogo in cui attualmente sorge la chiesa di Santa Lucia. Il nostro comune si sta preparando da tempo a questo evento insieme alla Diocesi, al Comune di Montalto, alla Regione Marche e agli altri enti e istituzioni che avranno il compito di sottolineare il valore internazionale di questa ricorrenza”.


CONDIVIDI