Grottammare, il mappamondo di piazza Kursaal non sarà smantellato. Resterà per tutto l’anno

Print Friendly, PDF & Email

GROTTAMMARE – Rimarrà in piazza Kursaal perlomeno fino alla prossima Epifania. Il sindaco di Grottammare, Enrico Piergallini, ha deciso di mantenere “Dreamworld”, il mappamondo di cinque metri inaugurato a fine novembre in occasione delle festività natalizie, per tutto l’anno, estate compresa. Rimarrà in bella mostra (e sarà acceso ogni sera) perlomeno fino alla fine delle prossime feste di Natale, vale a dire all’Epifania 2021. “E’ una scultura – ha spiegato il primo cittadino grottammarese – e le sculture devono poter essere ammirate in qualsiasi periodo dell’anno”.

La decisione è arrivate anche in seguito all’enorme successo che riscosso dall’opera, Migliaia, nell’ultimo mese e mezzo, le foto scattate da cittadini e turisti e postate sui vari social network. Dreamworld è un mappamondo alto cinque metri, un globo terrestre progettato dall’Associazione 43° Parallelo Italy su idea del giornalista Marcello Iezzi e realizzato nell’officina di Giuseppe Marcozzi insieme ad Ezio Rossi, su commissione dell’Amministrazione comunale di Grottammare, per allietare i residenti ed accogliere gli ospiti. Il globo evidenzia come la città di Grottammare sia attraversata dal 43 Parallelo.

A coordinare i lavori sono stati il sindaco di Grottammare Enrico Piergallini e il consigliere Bruno Talamonti con l’organizzazione pratica di Luigi Santori. Le luci, in tutto sono oltre novemila lampadine a led, sono state allestite da Luigi Mozzoni e Lucio Scartozzi mentre la supervisione tecnica è stata effettuata dall’architetto Liliana Ruffini del Comune di Grottammare. Hanno collaborato alla realizzazione del progetto anche la Romcaffè, Paolo Cognigni, la Mall Engineering, i Vivai Acciarri, le Cantine Carminucci, Fabrizio De Angelis (progetto luci T’illumino D’immenso), O.M.A.R.A. Group, Caffè Fornace, Lucidi Giuseppe, Gabrielli Quirino beverage and food. Timbro Express, e l’Associazione Vivaisti di Grottammare.

Il diametro di Dreamworld, come detto, è di cinque metri. La circonferenza misura 15.70 metri per una superficie complessiva di quasi ottanta metri quadri. Per realizzare l’opera, che pesa circa 250 chili, sono stati utilizzati cavi di alluminio lunghi in tutto 935 metri. Il tutto poggiato su un piedistallo che pesa 410 chilogrammi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI