Grottammare, dopo l’abbattimento dei pini arriva il nuovo marciapiede

Print Friendly, PDF & Email

GROTTAMMARE – La costruzione del nuovo marciapiede in via Bologna, dove in questi giorni è in corso l’ intervento di eliminazione delle piante di pino domestico diventate un problema sia per i manufatti stradali sia per la viabilità, sarà opera della ditta BEMA Srlu di Offida (AP), per l’ importo complessivo di € 10.026,20, comprensivo di oneri di sicurezza e IVA.

I lavori in via Bologna hanno l’obiettivo di dare una soluzione più appropriata e duratura alle conseguenze generate dalle radici affioranti degli alberi, che hanno deteriorato sia il parcheggio, rendendolo di difficile utilizzo, sia la limitrofa sede stradale oggetto, di recente intervento di manutenzione, con serio pericolo per l’incolumità dei pedoni e degli automobilisti. E’ previsto che le piante di pino siano sostituite con essenze di diverso sviluppo radicale e cioè 12 alberi di Giuda (Cercis siliquastrum).

Per quanto riguarda gli interventi di manutenzione prettamente dedicati alla viabilità, nell’ambito del Piano annuale della asfaltature-anno 2018, l’affidamento dei lavori è andato alla ditta Giobbi Srl di Monsampolo del Tronto (AP), per l’ importo complessivo di € 9.417,25 (comprensivo di oneri per la sicurezza e IVA). Le asfaltature toccheranno diverse vie del territorio comunale.

Sarà invece la ditta Delta Segnaletica Srl di Falconara Marittima (AN) a eseguire i lavori di rifacimento della segnaletica stradale orizzontale e verticale su alcune vie del territorio comunale. Il costo per l’ente è di € 10.693,48 (oneri e IVA compresi). Gli interventi verranno realizzati sulla base del progetto di fattibilità redatto dagli uffici comunali.

Un affidamento specifico riguarda la segnaletica relativa ai passaggi pedonali lungo la SS16 Adriatica. Se ne occuperà la ditta Teknosignal Srl di Montesilvano (PE), per l’ importo complessivo di € 6.821,75. L’intervento prevede potenziamento e miglioramento della segnaletica orizzontale e verticale in prossimità degli attraversamenti.

CONDIVIDI