lunedì 26 Settembre 2022
Ultimo aggiornamento 17:37

      FERMO       MACERATA       ANCONA       PESARO-URBINO       DALL’ABRUZZO      

logopng
lunedì 26 Settembre 2022
Ultimo aggiornamento 17:37

PUBBLICITA’ ELETTORALE

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

43° Parallelo, l’associazione allarga gli orizzonti della promozione turistica

Posti altri “segni” del passaggio del Parallelo a Chiusi, Montalcino e nel Golfo di Baratti in comune di Piombino

PUBBLICITA’ ELETTORALE

  
weedy

L’associazione 43° Parallelo Italy di Grottammare, che il 5 maggio scorso ha compiuto 10 anni, allarga gli orizzonti della promozione turistica nella fascia di territorio, dall’Adriatico al Tirreno, che racchiude interessanti risorse eno-gastronomiche, naturalistiche, storiche, archeologiche, artigianali. Dopo il nuovo Dream point inaugurato a maggio nella piazza XX Settembre a Ripatransone, i membri dell’Associazione hanno posto altri “segni” del passaggio del Parallelo a Chiusi, Montalcino e nel Golfo di Baratti in comune di Piombino.

Procediamo per ordine. Il presidente Marcello Iezzi, il vice Giuseppe Marcozzi e il segretario Luigi Santori, hanno apposto una targa di plexiglass con il logo del 43° Parallelo nella cantina “Roberto Cipresso”, all’ingresso di Montalcino, a seguire la delegazione si è recata a Chiusi, dov’è stata accolta dall’intera giunta: il sindaco Gianluca Sonnini, il vice Valentina Frullini, l’assessore al turismo Mattia Baschieri, l’assessore alla cultura Maura Talazzi e il consigliere della Proloco, Tosi. “Abbiamo scelto di posizionare la targa in un posto di interesse che potesse essere ben visibile ed accessibile a tutti e la stazione di Chiusi essendo a 43°00’09” rispecchia a pieno queste caratteristiche – ha affermato il sindaco Sonnini – Il 43° Parallelo è un punto di riferimento per climatologi, ma è anche una linea immaginaria ricca di fascino e mistero che attraversa alcuni dei santuari più famosi al mondo. In Italia inoltre unisce una fascia di territorio ricco di storia, arte, cultura ed enogastronomia d’eccellenza. Per noi è quindi un elemento caratterizzante in più da poter offrire come richiamo in ambito turistico per la nostra cittadina”. Prima di proseguire per Piombino vi è stata una breve cerimonia di scopritura della targa con lo scambio di interessanti pubblicazioni. A Piombino i membri dell’associazione sono stati ricevuti dal sindaco Francesco Ferrari, al quale hanno consegnato la struttura con il planisfero da porre sul Golfo di Baratti, dove transita il 43° Parallelo e dove ci sono importanti insediamenti di epoca Etrusca. Ora lo staff del Primo cittadino avvierà le necessarie procedure con la Soprintendenza per ottenere l’autorizzazione. “Il Golfo di Baratti – ha affermato il sindaco Ferrari – è un luogo unico al mondo e come tale protetto da una serie di vincoli. Sarà necessario, quindi, ottenere tutti i pareri degli organi competenti. Ci vorrà un po’ di tempo, ma nell’interesse dell’economia turistica del nostro Comune e dell’Associazione, conto di arrivare a un positivo risultato”. In tutti i siti sono stati lasciati alcuni libri “43° Parallelo la strada di un sogno” di Marcello Iezzi e una copia per le rispettive biblioteche comunali. Una è stata depositata anche nella biblioteca comunale di Pienza.

In questi giorni i membri dell’associazione 43° Parallelo sono stati contattati dall’Associazione “Roccastradini nel mondo” di Roccastrada, (Grosseto), altra interessante località, che si trova sul 43° Parallelo e che è gemellata con la città di Amsterdam – NY (USA) dal 2010, poiché anch’essa sul 43° parallelo, come ci ha raccontato Mario Amerini segretario dell’Associazione Toscana. L’idea è quella di collaborare per sviluppare progetti condivisi.

La Lancette
centrotermica 250

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

mister jones
la baia
bagnini 250

TI CONSIGLIAMO NOI…