sabato 20 Agosto 2022 – Aggiornato alle 04:35

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Le Opere

Cupra, scatta l’operazione decoro al Castello di Sant’Andrea.

Avviato un cantiere nella sala polivalente
haster 250
CUPRA MARITTIMA
Aprono tre cantieri di lavori pubblici a Cupra Marittima. Si tratta del Castello di Sant’Andrea con interventi di pulizia dell’area, della sala Polivalente dove sono iniziati i lavori sia per l’impianto di raffrescamento che di riscaldamento oltre alla manutenzione esterna dello stabile.
Inoltre, per quanto riguarda via Taffetani, in collaborazione con Ferrovie dello Stato, prosegue l’opera di messa in sicurezza della zona con la realizzazione della recinzione della linea ferrata che sarà realizzata in una posizione più vicina alla massicciata ferroviaria. Questo consentirà di recuperare spazio utile per più parcheggi. L’Ente provvede alla costruzione del muretto di cemento armato mentre il Comune di Cupra acquista e monta la rete metallica.
Pertanto su proposta dell’amministrazione comunale il muretto viene indietreggiato di circa tre metri con un duplice obiettivo: eliminare uno spazio che era solo ricettacolo di sporco e lasciare libero del terreno che potrebbe servire per creare parcheggi a spina di pesce. Per quanto riguarda il Castello di Sant’Andrea sono stati appaltati, nei giorni scorsi, i lavori ad una ditta incaricata che ha iniziato il lavoro di pulizia dell’area non interessata dalla frana.
«Come promesso in campagna elettorale commenta il sindaco di Cupra, Alessio Piersimoni – separeremo con una recinzione invalicabile la parte lontana dalla frana da quella pericolosa; è il primo passo per poter poi riallestire, e quindi di tornare a fruire, l’area dell’anfiteatro, in passato sede di tanti eventi e momenti di intrattenimento in uno dei punti più belli del nostro territorio». Intanto per tutti i venerdì, sabato e le domeniche di luglio e in tutte le sere di agosto, dalle 19 alle all’una, viene istituita la Zona a traffico limitato. Ma rispetto all’anno scorso ci sono alcune novità: la zona individuata è meno estesa e partirà infatti dal civico 13 di via Ciccarelli, dopo la Casa di Riposo, praticamente in prossimità dell’intersezione di via Ciccarelli con la stradina del serbatoio dell’acquedotto che si collega con la strada San Silvestro.
Inoltre sarà concesso accesso libero a moto, motorini e scooter che potranno quindi sostare liberamente senza richiedere permessi. Così come sarà consentito l’accesso e la sosta nella strada di accesso al Paese alto lato ovest, che dalla strada San Silvestro conduce alla Porta di accesso in prossimità di Villa Grisostomi.
«Un provvedimento richiesto da tempo conclude Piersimoni – Una Ztl per disciplinare il flusso delle auto all’interno di Marano, come l’anno scorso, per dare un maggiore ordine al vecchio Incasato consentendo quindi un migliore afflusso e deflusso dei mezzi, che talvolta vengono lasciati davanti ai portoni dei residenti, oltre al libero movimento dei mezzi di soccorso. Dunque la Ztl mette fine a tutto questo». Gli interessati dovranno compilare il modulo per la richiesta del pass e consegnarlo all’ufficio Protocollo in Comune o presso l’ufficio dei vigili al mattino dalle 10 alle 12.
La Lancette

Ultime notizie

infinito 250

TI CONSIGLIAMO NOI…